counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Patrizia Casagrande nuovo presidente dell’Upi Marche: succede a Ucchielli

2' di lettura
1391

E’ Patrizia Casagrande, alla guida dell’amministrazione provinciale di Ancona, il nuovo presidente dell’Unione delle Province marchigiane: insieme a lei, venerdì mattina, nella Sala della Loggia dei mercanti di Ancona che ospitava l’Assemblea generale dell’Upi, sono stati eletti il nuovo Consiglio di presidenza, il Direttivo, il Collegio dei revisori dei conti e i delegati all’Assemblea nazionale.

Un passaggio del testimone, quello tra Patrizia Casagrande e Palmiro Ucchielli, ex presidente della Provincia di Pesaro e Urbino che ha guidato l’Upi Marche per ben 10 anni, sottolineato a chiare lettere: “All’entusiasmo con cui accolgo questo nuovo incarico – ha detto, al termine delle votazioni, la Casagrande – si affianca un sincero ringraziamento al senatore Ucchielli che, con il suo impegno a favore delle Province e delle loro funzioni, ha dato credibilità agli enti, dimostrando la concretezza di progetti e azioni”. Un punto di partenza che “ci rende tutti più forti – ha proseguito il nuovo presidente dell’Upi – per affrontare le sfide che ci attendono: tra le priorità, il potenziamento delle misure anticrisi e, parimenti, il buon governo del territorio marchigiano, premiato dalle classifiche nazionali per la sua vivibilità”.


Novità tra le altre, l’ingresso operativo nell’Unione marchigiana della nuova Provincia di Fermo, accolta, sin da subito, a pieno titolo: il presidente dell’amministrazione provinciale fermana, Fabrizio Cesetti, è il nuovo vice-presidente dell’Upi Marche, insieme a Franco Capponi, alla guida della Provincia di Macerata. Insieme a loro e al presidente Casagrande, naturalmente, compongono il Consiglio di presidenza Matteo Ricci, succeduto ad Ucchielli alla guida della Provincia di Pesaro e Urbino, e Piero Celani, presidente dell’amministrazione provinciale di Ascoli Piceno.


Il nuovo Consiglio direttivo dell’Upi Marche è, invece, composto da: Renzo Amagliani (AN), Alessandra Boscolo (MC), Achille Buonfigli (AP), Augusto Ciampechini (MC), Emanuele Crisostomi (MC), Massimo Diomedi (FM), Gabrio Jommi (FM), Emidio Mandozzi (AP), Riccardo Pascucci (PU) e Lorenzo Rabini (AN). Completano il Direttivo i presidenti di Provincia, quali componenti di diritto. Veniamo al Collegio dei revisori dei conti, nel quale risultano eletti: Mattia Tarsi (PU), presidente; Gustavo Postacchini (MC), vicepresidente; Marcello Mei (PU), componente; revisori supplenti sono Francesco Acquaroli (MC) e Silvia Terenzi (PU). Infine, i delegati all’Assemblea nazionale: Raffale Rossi (AP), Franco Balducci (AN), Monica Catini (FM), Pietro Cruciani (MC), Marco Grandi (AN) e Massimo Rossi (AP). Un’ultima nota riguarda le modifiche allo Statuto, all’ordine del giorno dell’Assemblea generale: tutte approvate con unanime consenso.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2009 alle 18:15 sul giornale del 10 ottobre 2009 - 1391 letture