counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Badiali: l\'artigianato artistico e tradizionale è un vanto per la nostra regione

2' di lettura
888

Fabio Badiali

Partirà lunedì 5 ottobre la visita nelle Marche di una delegazione di 15 giornalisti esteri di prestigiose riviste di moda, arredamento, arte, gastronomia, cultura e turismo.

La missione di giornalisti esteri è la prima iniziativa di un progetto che la Regione Marche e l’Istituto per il commercio estero (Ice) di Ancona metteranno in atto per promuovere all’estero il marchio di qualità “Marche Eccellenza Artigiana”, che contraddistingue la produzione artigianale tipica e di qualità della regione.



“I prodotti dell’artigianato artistico e tradizionale – commenta l’assessore all’Artigianato, Fabio Badiali - sono un vanto per la nostra regione e meritano di essere apprezzati anche all’estero. Questa iniziativa, tra l’altro, rappresenta anche un’opportunità per promuovere il turismo e per accendere ulteriormente l’interesse sulla nostra regione. Valorizziamo le nostre tipicità con un brand che è anche strumento di marketing territoriale”. La delegazione di giornalisti provenienti da Canada, Usa, Giappone, Austria, Norvegia, Danimarca, Francia, Svezia e Finlandia, si tratterrà nelle Marche per quattro giorni con visite al territorio e alla realtà artigiana. L’iniziativa si apre con un seminario a Castelfidardo presso il Municipio con un saluto alla delegazione estera da parte di Badiali, del dirigente del servizio Industria, Artigianato, Energia della Regione Marche, Fabrizio Costa, del direttore dell’Ice di Ancona, Adriano Massone e del sindaco di Castelfidardo, Mirco Soprani. Seguirà la presentazione del Marchio “Marche Eccellenza Marchigiana” da parte di Carla Stramignoni, responsabile del progetto per la Regione Marche.



In particolare verranno illustrate le caratteristiche del marchio e le modalità di applicazione ai vari comparti dell’artigianato artistico. I giornalisti avranno modo nei giorni successivi di visitare botteghe artigiane della regione, laboratori di ricami, decorazione, tessitura, restauro, oreficeria, attraverso itinerari che permetteranno di far apprezzare la realtà marchigiana tra artigianato, storia, cultura e gastronomia, con visita anche al Museo della Fisarmonica a Castelfidardo, al Museo di Rocca Varano, al Museo Civico di Urbania e al Museo del Pizzo a Tombolo ad Offida. Attualmente le Marche contano oltre 5mila botteghe di artigianato artistico e tradizionale con circa 9mila addetti. Un settore da sempre vincente, un legame indissolubile tra arte, cultura e tradizione, una capacità distintiva che nasce dal “sapere” e dalla manualità della nostra regione.



Fabio Badiali

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2009 alle 17:47 sul giornale del 03 ottobre 2009 - 888 letture