Pesaro: al Jazz Village, Di Gregorio e Manzi i session man preferiti dai grandi

Massimo Manzi 2' di lettura 04/09/2009 - Doppio appuntamento al Jazz Village di Festa Pesaro in via Sabbatini. Nello spazio dedicato alla musica afroamericana nella suggestiva cornice di Palazzo Ricci si esibiranno infatti venerdì 4 settembre, il Cirano quintet e, a seguire, il Daniele Di Gregorio-Massimo Manzi quartet.

Una imperdibile serata che sarà introdotta (ore 21,15), da Parole di Jazz, frammenti biografici dei più importanti e significativi protagonisti del jazz letti e interpretati da Giorgio Donini.

Seguirà (ore 21.30), il concerto del Cirano quintet. Nato inizialmente come quartetto, il Cirano Quintet ha assunto l’attuale configurazione nell’estate 2006. Il gruppo elabora la forma classica del quintetto hard bop facendo propria la frontline (sax tenore-tromba), sperimentata con successo da Horace Silver, Art Blakey e Lee Morgan. Ma un altro importante modello del Cirano Quintet è il Miles Davis degli anni Sessanta, il cui sound ha fatto inevitabilmente scuola grazie a concezioni musicali innovative.


Del quintetto fanno parte Jean Gambini (sax), Giacomo Uncini (tromba), Massimiliano Rocchetta (pianoforte), Ludovico Carmenati (contrabbasso), Ivan Gambini (batteria). Seguirà (ore 22.30 circa), un’altra grande proposta del Jazz Village che vede per la prima volta assieme sul palco due grandi musicisti marchigiani: Daniele Di Gregorio e Massimo Manzi. Basato sull’esecuzione di brani originali (composti per l’appunto dai due leader del gruppo), il progetto di Manzi e Di Gregorio spazia dal latin jazz al moderno pur non trascurando impulsi del jazz tradizionale.


Affermati entrambi per la loro intensa carriera e le mille collaborazioni (Di Gregorio è il batterista-percussionista stabile di Paolo Conte), ma ha suonato con Jovanotti, Mina, Fabio Concato, Ron, Lucio Dalla, La Crus, Stadio, Tanita Tikaram, Luis Agudo, Carmen Consoli, Gloria Gaynor, Giorgio Gaslini, Dado Moroni. Altrettanto impressionante il curriculum di Massimo Manzi che ha collaborato con Jerry Bergonzi, Joe Diorio, Lee Konitz, Dave Liebman, Ray Mantilla, Mike Melillo, Massimo Urbani, Sonny Fortune, Paolo Fresu, Flavio Boltro, Bruno Tommaso.


Assieme a Daniele Di Gregorio (alla marimba) e Massimo Manzi (alla batteria), ci saranno Maurizio Marrani al pianoforte e Jack Dominaci al contrabbasso.

Alle ore 23, come ormai consuetudine del festival, l’immancabile jam session, ideale punto di incontro tra i protagonisti della serata e i musicisti del Jazz Village. L’ingresso al concerto è gratuito.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-09-2009 alle 19:41 sul giornale del 04 settembre 2009 - 1203 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di spettacoli, pesaro, Jazz Village, massimo manzi, daniele di gregorio