Finanziamenti agevolati agli artigiani: sottoscritta una convenzione

convenzione Fidimpresa Artigiani 2' di lettura 17/07/2009 - Finanziamenti agevolati, nuovi prodotti e servizi bancari per gli artigiani ed i piccoli imprenditori. E’ quanto prevede la convenzione sottoscritta venerdì 17 luglio, alle ore 16,30, presso l’auditorium della Cassa edile (Via P. Filonzi, 9), tra Artigiancassa e Fidimpresa Marche, il Confidi regionale della Cna.

Inoltre l’apertura di “Artigiancassa point” nella sede regionale e nelle sedi provinciali di Fidimpresa. Alla tradizionale attività di gestione dei fondi pubblici agevolati, Artigiancassa affiancherà operazioni di leasing immobiliare e mobiliare, carte di credito, conti correnti con firma digitale.


Ulteriori punti di forza della convenzione sono rappresentati dall’informatizzazione, in sinergia con la Banca Nazionale del Lavoro (Bnl), delle procedure dei finanziamenti, e dalla realizzazione di una piattaforma web che renda più semplice e veloce il lavori degli operatori degli “Artigiancassa Point” e l’erogazione dei finanziamenti.


Si tratta di procedure innovative, con Fidimpresa che presenterà ad Artigiancassa le richieste di finanziamenti tramite un portale dedicato, che fornirà in tempo reale, un primo esito della domanda, riservandosi, se necessario, altri accertamenti. Gli artigiani marchigiani sono quelli che, grazie ai finanziamenti agevolati Artigiancassa, da gennaio a settembre 2008, hanno creato il maggior numero di posti di lavoro tra le regioni italiane: 860 assunzioni frutto di 1.654 operazioni finanziate con 106 milioni di euro che hanno consentito di realizzare investimenti per 131,4 milioni di euro.


Complessivamente le 52.499 imprese artigiane marchigiane, nei primi nove mesi del 2008, secondo il rapporto Artigiancassa, hanno ottenuto dal sistema bancario 3.260 milioni di euro, pari all’8,3 per cento del totale dei 39.183 milioni di finanziamenti al sistema economico regionale nel suo complesso.


“L’obiettivo della convenzione” hanno spiegato il presidente di Fidimpresa Marche Giuliano Drudi e Sandro Tufano direttore Artigiancassa “è quello di rilanciare ulteriormente il credito all’artigianato. In tempi di crisi finanziaria l’unico modo per evitare ricadute sull’economia reale, è quello di garantire il capitale alle piccole e medie imprese artigiane su cui le Marche fondano il loro sistema produttivo.


Bisogna internazionalizzare e patrimonializzare le imprese artigiane perché la ricerca e l’innovazione si fanno con il capitale. Noi siamo pronti ad aiutarle.” Artigiancassa si candida, anche attraverso questa operazione con Fidimpresa, a diventare, sul territorio, la banca di riferimento degli artigiani.


Non è certo un caso se, ferma restando la partecipazione di maggioranza di Bnl, gruppo Bnp Paribas, con il 73,9 per cento, il restante 26,1 per cento delle azioni è detenuto dalla Cna congiuntamente alle altre associazioni artigiane .


“In una fase di profonda trasformazione del sistema bancario, che spesso ha visto i centri decisionali degli istituti di credito allontanarsi dalle esigenze dei piccoli imprenditori” hanno sottolineato Tufano e Drudi “è importante che Artigiancassa, con questa convenzione, riaffermi una rinnovata attenzione all’artigianato e alle piccole imprese marchigiane”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2009 alle 17:07 sul giornale del 17 luglio 2009 - 1760 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, cna, marche, convenzione fidimpresa artigiani