counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ostra Vetere: picchia e rapina l\'ex moglie, arrestato uno jesino

1' di lettura
748

carabinieri

Prende a calci e pugni l\'ex moglie e le ruba auto e denaro, ma alla fine “scappa” dai Carabinieri per chiedere protezione.

É stata una rapina rocambolesca quella compiuta l\'altro giorno da D.V., 46enne residente a Jesi, ai danni dell\'ex moglie, una donna di qualche anno più grande, residente nell\'entroterra pesarese. Tutto è cominciato dalla richiesta dell\'ex marito di un passaggio in auto che la donna ha concesso dovendo, per lavoro, dirigersi proprio a Jesi (dove l\'ex compagno vive).


Durante il tragitto però l\'uomo ha cominciato a dare in escandescenze. Lungo la provinciale arceviese, all\'altezza della frazione di Pongelli di Ostra Vetere, D.V. ha afferrato il volante rischiando di provocare un incidente. A quel punto la donna, che era al volante, è stata costretta a fermarsi. L\'ex marito ha cominciato a picchiarla, sferrandole calci e pugni, al volto e all\'addome. Il tutto per riuscire a prendere 500 euro che teneva nella tasca dei pantaloni. Risciuto nel suo intento, l\'uomo ha anche scaraventato la donna giù dall\'auto proseguendo poi la strada verso Jesi. Poco dopo però c\'ha ripensato e ha chiamato i Carabinieri per chiedere aiuto.


La donna infatti con il telefonino ha chiesto aiuto a due suoi dipendenti che, arrivati sul posto, si sono dati all\'inseguimento dell\'aggressore. D.V., consapevole di essere “braccato” è corso alla caserma dei carabinieri di Ostra Vetere dove poco dopo è arrivata anche la vittima. Le testimonianze raccolte hanno avvalorato il racconto della donna. L\'uomo è stato quindi arrestato per rapina.



carabinieri

Questo è un articolo pubblicato il 15-07-2009 alle 23:32 sul giornale del 16 luglio 2009 - 748 letture