counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il ritorno del nucleare in Italia, le Marche si salvano

2' di lettura
821

centrale nucleare

La Giunta regionale marchigiana ha approvato a maggioranza una mozione che esprime un chiarissimo no per il ritorno del nucleare nelle Marche. E’ stata dichiarata l’indisponibilità del territorio regionale alle procedure di individuazione dei siti idonei all’attivazione di centrali nucleari.

Il WWF Marche approva in pieno la decisione presa dalla Giunta marchigiana. Quanto stabilito rappresenta un punto di partenza fondamentale, in un momento cruciale in cui i Paesi più influenti del mondo i con il G8 hanno iniziato un dibattito sulle politiche climatiche ed energetiche del Pianeta, dal quale emerge la necessità di puntare con decisione ed urgenza sulle nuove tecnologie pulite.


Il Piano energetico messo a punto dal Parlamento italiano viene completamente bocciato nelle Marche e per di più la giunta regionale sollecita l’adozione di un piano energetico nazionale basato sulle fonti rinnovabili e sul risparmio e l’efficienza energetica, oltre a proseguire l’attuazione del Piano energetico e ambientale regionale.


Questa lodevole mozione rappresenta una scelta giusta per il nostro futuro, una nuova strada da percorrere per la nostra Regione mentre il resto d’Italia persevera sulla vecchia via e continua a perdere tempo e denaro puntando tutte le proprie carte sull’opzione nucleare e ponendo un’ipoteca quasi irreversibile sulla diffusione delle energie rinnovabili.


Le Marche e la scelta politica della Giunta contribuiranno nell’impegno che è stato preso a livello mondiale ad intraprendere tutte le misure possibili per poter rimanere al di sotto dei 2°C di aumento medio della temperatura rispetto all’epoca preindustriale.


Ci complimentiamo vivamente con la nostra Regione che si è dimostrata sensibile al contesto internazionale e per di più protegge il nostro territorio dalla minaccia del nucleare, l’approvazione di questa mozione rafforza la credibilità del nostro Governo regionale e mette a disposizione risorse destinabile ad azioni immediate e a portata di mano per la lotta ai cambiamenti climatici.



centrale nucleare

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2009 alle 16:10 sul giornale del 16 luglio 2009 - 821 letture