counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Bronzi di Pergola, Mollaroli: sconcertante la decisione di Provincia e Comune di Ancona

1' di lettura
873

bronzi pergola

Adriana Mollaroli interviene sulla vicenda del gruppo bronzeo di età romana.

Sconcertante e inaspettata. Non ci sono altri termini per definire l\'azione legale intrapresa da Comune e Provincia di Ancona per tentare di rimettere in discussione la decisione del Consiglio di Stato che, nel 2008, ha assegnato definitivamente a Pergola la collocazione e la custodia del gruppo equestre bronzeo di età romana.



La discussione sui Bronzi di Pergola è stata, a suo tempo, fonte di lacerazioni istituzionali e di conflitti localistici, pensavamo sinceramente che quel periodo fosse definitivamente superato con una sistemazione di questo prezioso reperto nel contesto territoriale in cui è stato ritrovato e del quale fa parte in maniera incontestabile. Tale decisione, fra l\'altro, poneva fine o, almeno, limitava fortemente qualsiasi ipotesi di nomadismo temporaneo e itinerante che sicuramente sarebbe nociva per la \"salute\" dei bronzi.



Dispiace che i livelli istituzionali di Ancona non abbiano trovato di meglio che riaprire la questione sulla base di marginali cavilli giuridici. Per quanto mi riguarda sono vicina alle posizioni espresse in questi giorni - ultima quella della Camera di Commercio di Pesaro - che rivendicano al territorio pesarese la legittima assegnazione dei bronzi. Agli amici di Ancona vorrei ricordare che è passato il tempo in cui i comuni si contendevano il possesso delle reliquie dei santi. Prima di ricorrere agli avvocati per inseguire caparbie rivendicazioni, sarebbe utile per tutti discutere dei modi e delle iniziative da intraprendere per valorizzare nella maniera più appropriata ed efficace i tanti tesori culturali presenti sul territorio marchigiano.



bronzi pergola

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2009 alle 18:02 sul giornale del 09 luglio 2009 - 873 letture