Baccalà e stoccafisso eccellenze delle Marche

1' di lettura 09/07/2009 - Una scrupolosa ricerca e documentazione storica, a cavallo fra scienza, arte culinaria e tradizione, folclore, cucina popolare e testimonianze d’autore, l’opera dello scrittore danese Valentino Valentini va ad iscriversi senz’altro nei contributi più significativi alla promozione integrata di cultura e territorio nelle Marche.

“La tradizione enogastronomica marchigiana si arricchisce di un volume prezioso – ha detto l’assessore Vittoriano Solazzi – che celebra non solo una nostra eccellenza e un piatto ormai entrato nella leggenda, con le sue interessanti interpretazioni fortemente legate al territorio, ma soprattutto valorizza la nostra terra anche dal punto di vista della qualità culinaria. Ora, è risaputo, e molti dati e statistiche lo testimoniano continuamente, una delle prime cinque ragioni che orientano il turista nello scegliere un posto anziché un altro per le sue vacanze, è proprio l’eccellenza enogastronomica. Il mangiare bene è molto importante. Baccalà e stoccafisso sono protagonisti più che mai in tal senso… e giovano alla nostra economia e al nostro turismo”.


Una approfondita recensione “tecnica” sulle ricette e sulla bontà dei menu contenuti nel libro per baccalà e stoccafisso è stata poi fatta sia da Mauro Magagnini (delegato regionale dell’accademia Italiana della cucina) che da Bruno Bravetti (presidente dell’Accademia dello stoccafisso all’anconitana).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2009 alle 14:25 sul giornale del 09 luglio 2009 - 999 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche





logoEV