counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

I gruppi PRC e PDCI esprimono la loro contrarietà all’approvazione del Pacchetto Sicurezza

1' di lettura
803

PRC-PdCI

I gruppi consiliari PRC e PDCI esprimono la loro contrarietà all’approvazione del cosiddetto Pacchetto Sicurezza con una mozione presentata oggi all’Assemblea Legislativa.

Il testo evidenzia la pericolosità delle norme approvate che, con l’introduzione del reato di clandestinità, l’avallo alla costituzione di ronde costituite da privati cittadini, e l’istituzione del registro dei “senza fissa dimora”, vorrebbero trascinare l’Italia ad uno stato non di diritto, proseguendo l’opera di istigazione alla xenofobia ed al razzismo.


Per i due gruppi consiliari l’insieme degli articoli limitano ulteriormente i diritti dei migranti e anche degli italiani, senza in alcuna maniera proporre soluzioni al traffico di clandestini, al mercato nero degli affitti e del lavoro, e mettendo a rischio quel sostegno al nostro stato sociale rappresentato dalle badanti.


Il bene della democrazia partecipata è nelle mani di tutti, come provano i risultati di anni di politiche di accoglienza e di estensione dei diritti nelle Marche; la risposta alla crisi economica, che le forze del centro-destra vogliono dare, si regge anche sul tentativo di scaricare sugli strati più poveri i tagli allo stato sociale ed all’istruzione, innescando una barbara guerra fra gli ultimi, che rischia di essere la prova generale di un paese a democrazia limitata.


I consiglieri regionali di PRC e PDCI confermano il loro impegno di agire perché l’intera assemblea legislativa discuta ed approfondisca gli effetti del Pacchetto Sicurezza, e si impegni a rappresentarne le ragioni al Parlamento ed al Governo Nazionale.



PRC-PdCI

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2009 alle 16:45 sul giornale del 07 luglio 2009 - 803 letture