counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Chiaravalle: 39enne rinvenuto cadavere in casa di un’amica, disposta l’autopsia

1' di lettura
1302

ambulanza generico

Sarà l\'esame autoptico disposto dal magistrato sulla salma di un uomo di 39 anni, operaio, residente a Chiaravalle, a chiarire i contorni di una morte assurda, che per ora sembra essere avvolta nel mistero. L\'uomo, tossicodipendente già noto alle forze dell\'ordine, è stato rinvenuto cadavere a casa di un\'amica domenica notte. Si esclude almeno per il momento, l\'overdose.

Macabra scoperta quella effettuata da una donna di Chiaravalle, domenica notte. L\'uomo, suo amico, che ospitava per la notte, era riverso sul letto senza vita. Sulle cause che hanno portato al decesso stanno lavorando i carabinieri della Compagnia di Jesi e l\'autorità giudiziaria, che ha aperto un fascicolo per far luce sulla sinistra vicenda.

Stando a una primissima ricostruzione, sembra che il 39enne abbia trascorso la serata di domenica assieme alla donna, probabilmente una sua amica. Poi si sia fermato per la notte a casa di lei, un appartamento in viale della Vittoria. La donna non si sarebbe accorta di nulla fino a notte fonda, quando solo per caso, ha scoperto che il suo ospite era morto. Inutili tutti i soccorsi del 118.

Forse, l\'operaio è morto in seguito a un arresto cardiaco. Per ora - ma sarà l\'esito dell\'esame autoptico disposto dal magistrato per i prossimi giorni - si esclude che il decesso sia riconducibile a un\'overdose, sebbene l\'uomo sia già noto per la sua dipendenza dall\'uso di eroina. Le indagini sono ancora in corso. La salma è stata trasferita all\'obitorio dell\'ospedale regionale di Torrette di Ancona.



ambulanza generico

Questo è un articolo pubblicato il 08-07-2009 alle 01:35 sul giornale del 07 luglio 2009 - 1302 letture