counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Entra nella fase operativa il progetto transnazionale sulla lotta all’esclusione sociale

3' di lettura
794

logo regione marche

Aprire un confronto con i cittadini, le associazioni, gli operatori pubblici e privati e le amministrazioni locali sui percorsi di accesso e pari opportunità al lavoro a favore di persone che, per situazioni particolari, subiscono una condizione di esclusione lavorativa e/o sociale e quindi di diseguaglianza ed emarginazione.

E’ una delle finalità del progetto “Open” che entra nella fase operativa con il primo seminario sul tema “Mercato del lavoro: uno spazio di inclusione sociale per le persone svantaggiate” che si terrà martedì 7 luglio nella Sala Parlamentino di Palazzo Li Madou, dalle ore 9:00.


Il Progetto “Open” di cui la Regione Marche – Servizio Politiche sociali è capofila – si avvale di un numeroso partenariato internazionale, composto dal Ministero degli Affari Sociali della Sassonia (Germania), Regione del West Midlands (Regno Unito), Federazione Aragonese dei Municipi e delle Province (Spagna) a da molti altri partner di supporto marchigiani, italiani e dei Paesi partner tra cui il Ministero italiano del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, la Regione Molise, la Croce Rossa tedesca, la Fondazione Brodolini.


L’assessore ai servizi sociali, Marco Amagliani - che aprirà i lavori moderati dal presidente dell’Ordine dei giornalisti delle Marche, Gianni Rossetti- ha richiamato il ruolo decisivo dei media per elevare il dibattito nazionale su questi temi sempre più pressanti,” in considerazione anche delle ultime decisioni del Governo in materia di sicurezza.”


Nel corso dei lavori, dopo un introduzione dell’assessore regionale al Lavoro, Fabio Badiali, la presentazione del progetto “Open” da parte del dirigente regionale, Paolo Mannucci. Quindi, il dirigente regionale Antonio Secchi, illustrerà l’esperienza e il bilancio del Progetto PARI che nelle Marche ha registrato ottimi risultati e, a livello nazionale, sarà illustrato da Giovanni Mereu di Italia Lavoro.


Il programma del seminario prosegue con alcune testimonianze di soggetti che hanno usufruito dei benefici del progetto PARI. Vincenzo Castelli dell’associazione “On the road” racconterà invece l’esperienza dell’Inserimento lavorativo di donne vittime di tratta. Barbara De Micheli , della Fondazione Brodolini tratterà il tema delle politiche del lavoro e inclusione sociale.


Come già comunicato, la Regione Marche oltre a partecipare a 3 incontri transnazionali, organizzerà sul proprio territorio un primo ciclo di seminari tematici sulle principali materie di inclusione e protezione sociale, come l’infanzia, immigrazione, disabili, diritto alla casa, anziani ed avrà come scopo principale l’accrescimento della sensibilizzazione della cittadinanza e degli operatori del settore, al fine di elaborare con questi ultimi i Piani di Sviluppo delle Politiche Sociali da presentare in occasione di un secondo ciclo di seminari che sarà rivolto ai politici locali, regionali e nazionali. ù


La finalità di promuovere maggiormente il dibattito sui mezzi di informazione sarà realizzata anche coinvolgendo i giornalisti in work experiences sul campo, invitandoli cioè a “vivere” direttamente e a raccontare le esperienze più significative come “ospiti” di strutture sociali, riabilitative o educative presenti nella nostra regione.



logo regione marche

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2009 alle 15:54 sul giornale del 04 luglio 2009 - 794 letture

All'articolo è associato un evento