Tavullia: operazione anti droga, in manette due giovani

carabinieri arresto 1' di lettura 03/07/2009 - Arrestati due fratelli, originari della Sicilia ma residenti in una frazione del Comune di Tavullia, per spaccio di stupefacenti e detenzione di armi clandestine.

I due fratelli, incensurati, di 29 e 20 anni, sono stati arrestati durante un\'operazione anti-droga dai Carabinieri di Tavullia. Originari della Sicilia ma residenti a Tavullia, i giovani sono stati trovati in possesso di 5 grammi di eroina, mezzo grammo di marijuana e materiali idonei al confezionamento. Inoltre, i due fratelli, rispettivamente artigiano e camionista, incensurati, nella propria abitazione lontana dal centro nascondevano anche una carabina senza matricola.


Armi e droga, rinvenuti durante il blitz dei militari che da tempo controllavano i giovani e il loro appartamento, sono stati posti a sequestro ed i ragazzi sono stati tratti in arresto. Condotti in carcere a disposizione dell\'Autorità Giudiziaria di Pesaro, dovranno rispondere di spaccio di stupefacenti e detenzione di armi clandestine.






Questo è un articolo pubblicato il 03-07-2009 alle 19:40 sul giornale del 03 luglio 2009 - 930 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, carabinieri, arresto, spaccio di stupefacenti, tavullia, Sudani Alice Scarpini, armi