counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Mondolfo: scoperta una discarica di rifiuti speciali, denunciato un 69enne

1' di lettura
880

I carabinieri della Stazione di Marotta e del Comando per la Tutela dell’Ambiente –Nucleo Operativo Ecologico- di Ancona hanno sequestrano un’area di 4.000 mq. e segnalato alla Procura un imprenditore per gestione illecita di rifiuti speciali e deposito incontrollato di rifiuti speciali.

I militari della Stazione di Marotta, in collaborazione con il Nucleo Operativo Ecologico di Ancona, nel corso di uno specifico servizio predisposto dal Comando Compagnia di Fano finalizzato alla repressione dei reati ambientali nel territorio, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Pesaro un imprenditore di 69 anni della zona, operante nel settore del metalmeccanico.


L\'uomo è accusato di aver avviato un’attività di gestione illecita di rifiuti speciali e di aver creato un deposito incontrollato di rifiuti speciali.. In particolare, a Mondolfo, nella zona retrostante alcuni capannoni, su di un’area di circa 4.000 mq., l\'imprenditore eseguiva lo stoccaggio incontrollato di rifiuti speciali pericolosi e non, costituiti da materiale metallico ferroso, cumuli di inerti da demolizione, porzioni di canalizzazioni rotte in cemento ed in amianto, plafoniere rotte, neon, scarti di materiale ferroso da carpenteria metallica e prodotti di scarto derivanti dall’attività svolta.


L’area interessata è stata sottoposta a sequestro penale unitamente ai rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi rinvenuti, stimabili in circa 100 (cento) metri cubi. Per i provvedimenti di immediata competenza è stata anche interessata l’Arpam di Pesaro.



Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2009 alle 11:24 sul giornale del 27 maggio 2009 - 880 letture