Ancona: presentata la ricerca valutativa sui progetti del volontariato

centro servizi volontariato 2' di lettura 26/05/2009 - In questi anni, che effetti ha avuto nel territorio la progettazione del volontariato? I progetti finanziati dal Csv (Centro servizi volontariato) sono poi continuati nel tempo? E’ migliorata la capacità progettuale delle associazioni? Da questi interrogativi ha preso le mosse l’indagine “Volontariato e azione politica trasformativa: la valutazione della progettazione”, curata dal Csv e dal Co.Ge Marche, e raccolta nella pubblicazione che sarà presentata ad Ancona, giovedì 28 maggio alle ore 17.30 presso il Palazzo Raffaello della Regione Marche.

Una ricerca nata dalla necessità dell’Avm, ente gestore del Csv, e del Comitato di gestione del Fondo Speciale per il volontariato della Regione Marche (Co.Ge.), di conoscere in modo più scientifico, rispetto al passato, cosa avesse prodotto la progettazione che le organizzazioni di volontariato marchigiane hanno sviluppato, grazie al sostegno del Csv, dal bando del 2002 a quello del 2005.

Alla presentazione interverranno, tra gli altri, il presidente Avm-Csv Marche Enrico Marcolini, il presidente del Co.Ge, Marcello Mataloni, l’assessore alla Sanità ed al volontariato della Regione Marche, Almerino Mezzolani. A illustrare i risultati dell’indagine saranno Pina De Angelis e Roberto Fiorini, curatori della ricerca.

A seguire è prevista una tavola rotonda, nella quale si confronteranno: Fausto Casini, in qualità di Presidente della Consulta Nazionale del Volontariato presso il Forum Nazionale del Terzo Settore, Marco Granelli, Presidente CSVnet, Carlo Vimercati, Presidente della Consulta Nazionale dei Comitati di Gestione, Vincenzo Marini Marini, Presidente coordinamento delle Fondazioni di origine bancaria delle Marche e Giovanni Santarelli, Dirigente Programmazione Sociale della Regione Marche. A moderare sarà Roberto Museo, Direttore CSVnet.


Questa pubblicazione – spiega il presidente Avm-Csv Marcolini – nasce con gli obiettivi di tentare di verificare se negli anni la capacità progettuale del volontariato è migliorata, se i progetti hanno o meno avuto continuità, se si sono sviluppate le reti delle organizzazioni di volontariato che hanno partecipato, in che misura c’è stato il coinvolgimento delle istituzioni e, infine, quale impatto hanno avuto i progetti sulle varie realtà territoriali”.


A tutti i presenti sarà distribuita copia della pubblicazione.

Per maggiori informazioni: 800-651212, segreteria@csv.marche.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2009 alle 18:06 sul giornale del 26 maggio 2009 - 896 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro servizi volontariato, csv marche





logoEV
logoEV