counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

La mediateca alla Fiera Internazionale del Libro di Torino

3' di lettura
957

scuola e museo

L’attività di promozione della mediateca continua dallo stand della Fiera Internazionale del Libro di Torino continua con una giornata dedicata ad altri due nuovi titoli presentati in anteprima.

Il primo titolo andrà ad arrichire il catalogo della Mediateca delle Marche ed in particolare la collana “I Prodotti Multimediali della Mediateca delle Marche”. Si tratta di “Fuori Campo” un Film Documentario del Regista Camerinese Matteo Antonini. Il secondo titolo invece si inserirà nella collana dei “Quaderni della Mediateca delle Marche”: si tratta di Didattica Museale” del Prof. Antonio Ciocca.

Documentario “FUORI CAMPO”

Sarà presentato presso lo stand della Regione Marche alla fiera del Libro di Torino il film Fuori Campo, un progetto di video ricerca ideato dal filmaker Matteo Antonini.

Il documentario realizzato in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti della Provincia di Ancona, rappresentata dal suo Presidente Francesco Mandolini e co-prodotto dalla Mediateca delle Marche, rappresentata dal suo Direttore Editoriale prof. Stefano Schiavoni.

Il film narra, attraverso le voci e i volti dei reali protagonisti, i desideri, i sogni, le esperienze di un gruppo di ciechi e ipovedenti che vivono nella provincia di Ancona. Si alternano immagini e racconti capaci di rendere il senso di una condizione esistenziale comune, e insieme in grado di esprimere pienamente la personalità di ognuno dei partecipanti al progetto.

Il progetto si avvale del patrocinio del Museo Tattile Statale di Ancona, rappresentato dal Presidente Roberto Farroni e della Regione Marche, rappresentata dal Presidente Gian Mario Spacca.

Fuori Campo si avvale della collaborazione di esperti del settore quali Pierpaolo Loffreda (consulenza scientifica) Federica Ricci (sceneggiatura, montaggio e fotografia) e Marco Di Battista (post produzione), Massimo Valentini (musicista), artisti che hanno ricevuto diversi riconoscimenti.

Didattica Museale

I musei rappresentano una risorsa educativa inesauribile, da utilizzare sistematicamente nell\'insegnamento, non solo come ausilio per la comunicazione visiva, ma per i valori di cui sono portatori, l\'autenticità e la concretezza dei documenti presentati, la completezza delle collezioni, la multidimensionalità dei linguaggi espositivi.

Per \"Didattica Museale\" si intende, allora, l\'insieme delle metodologie e degli strumenti utilizzati dalle istituzioni museali e da quelle scolastiche per rendere accessibili ad un più vasto pubblico collezioni, raccolte, mostre e in generale ogni tipo di esposizione culturale. Ma tale definizione non è esaustiva della complessa realtà rappresentata.

Per questo la Mediateca delle Marche presenta per l’edizione 2009 della fiera del Libro di Torino il Quaderno n° 26 “La didattica museale – dalle belle arti alle tecnologie dell’informazione” di Antonio Ciocca, Dirigente al Ministero dell’Istruzione.

Il testo vuole colmare una lacuna storica, offrendo un’analisi attenta e completa sulla storia e sulle diverse tappe italiane che stanno alla base della Didattica museale, divenuta oggi una delle fondamentali attività di istruzione entrata tra gli standards di qualità dei servizi offerti dai musei e altri numerosi centri culturali.

Ciocca analizza la molteplicità delle esperienze realizzate nei primi anni di sperimentazione della Didattica Museale e mostra il carattere interdisciplinare delle metodologie e delle finalità perseguite.

Il libro evidenzia infatti sia le finalità di natura sociale e tecnica, nel tentativo di accostare il grande pubblico al mondo dei musei sia quelle di natura psicologica, rilevando quali fattori entrano più in gioco nell\'apprendimento, e con quale efficacia, su un gruppo di studenti o visitatori e quali metodi di insegnamento risultino più efficaci alla luce dell’utilizzo delle ICT per l’eduzcazione.





scuola e museo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2009 alle 14:49 sul giornale del 18 maggio 2009 - 957 letture