counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPORT
articolo

Volley: con una partita epica la Scavolini si aggiudica anche gara 2

4' di lettura
1153

Altra battaglia durissima tra Scavolini Pesaro e Asystel Novara in gara 2: 3 a 1 per le Colibrì e tanta amarezza in casa piemontese.

1 h e 45 minuti di grande volley, giocato con tanta grinta, passione e cuore. Novara, seppur sconfitta, esce dal palasport di Campanara a testa alta, dopo aver disputato un\'ottima gara anche senza la sua palleggiatrice titolare Feng. La campionesse cinese

è stata infatti obbligata ad uscire all\'inizio del terzo set per un infortunio. Al suo posto è scesa in campo la giovanissima Marta Bechis, che vinta la paura iniziale, ha poi preso in mano la regia della sua squadra in un epico quarto set.

È Novara ad aggiudicarsi il primo set per 25 a 23. Come per gara 1 le squadre ribattono punto su punto agli attacchi delle avversarie. Ottimo avvio di partita per capitan Guiggi e di Skowronska per la Scavolini. Ma dall\'altra parte della rete, un\'inarrestabile Kozuch fa breccia nel muro pesarese e porta la sua squadra alla vittoria. Più nascosta in questo avvio Natasa Osmokrovic, in difficoltà davanti al muro a tre messo insieme da Zè Roberto per impedire alla croata di ripetere la strabiliante performance di gara 1. Molto male invece Barcellini, sostituita da coach Pedullà dopo una serie di errori in battuta a in attacco.

Il secondo set e il terzo set sono tutti targati Pesaro. Le Colibrì ingranano la giusta marcia e si portano senza troppi problemi sul 2 a 1. Ottima la prova di Francesca Ferretti che riesce a tamponare una percentuale molto bassa in ricezione delle sue compagne e serve al meglio le sue attaccanti, in particolare Carolina Costagrande che, dopo essere partita un po\' più in sordina, nel secondo e terzo parziale dimostra di meritarsi il titolo di mvp della stagione.

Il quarto e ultimo set è caratterizzato dalle difese spettacolari di Cardullo, Jaqueline e Wijnhoven: tuffi, recuperi e difese ineccepibili che hanno permesso poi alle proprie squadre di ricostruire il gioco. Senza Feng la squadra piemontese sembra ormai spacciata, ma la Bechis si dimostra un\'ottima sostituta:grazie agli attacchi di Barcellini e Osmokrovic, Novara si porta avanti sul 15 a 11. Le piemontesi mantengono il vantaggio fino al 22 a 21, ma, nell\'entusiamo generale, prima Barcellini e poi Kozuch spediscono i loro attacchi in rete. La vittoria bianco rossa è tutta targata Costagrande: 25 a 23 e incontro.

Smorza però i toni Zè Roberto: \"Non abbiamo vinto ancora nulla. Dobbiamo arrivare a tre vittorie e ce ne manca ancora una. Non si può dare nulla di scontato in questi play off e poi l\'Asystel è una squadra con molto carattere. A Novara, con il pubblico di casa dalla loro parte, sarà sicuramente un\'altra partita\".

Le due squadre scenderanno di nuovo in campo sabato per gara 3; una partita che potrebbe riaprire la serie o decretare il successo di Pesaro.

Per poter assistere alla partita di Novara i tifosi pesaresi stanno organizzando dei pullman. Per info e prenotazioni 338.1167644.

SCAVOLINI-ASYSTEL 3-1
SCAVOLINI PESARO: Jaqueline 14, Fürst 7, Skowronska 17, Costagrande 23, Guiggi 12, Ferretti 2; Wijnhoven (L), Lunghi, Brussa 1, Di Crescenzo 1. N.e. Garzaro, Lazcano. All. Zé Roberto.
ASYSTEL NOVARA: Osmokrovic 15, Paggi 7, Feng 3, Barcellini 10, Anzanello 7, Kozuch 18; Cardullo (L), Lombardo, Bechis 1, Lapi. All. Pedullà.
ARBITRI Satanassi e Giani.
NOTE Parziali 23-25 (28\'), 25-19 (24\'), 25-17 (26\'), 25-23 (27\'). Scavolini: battute sbagliate 9; battute vincenti 3; ricezione 71% (prf 40%); attacco 47%; errori 24; muri 14. Asystel: battute sbagliate 8; battute vincenti 2; ricezione 72% (prf 44%); attacco 35%; errori 20; muri 12.

Foto di testata by Pesaroclick



Questo è un articolo pubblicato il 08-05-2009 alle 18:27 sul giornale del 08 maggio 2009 - 1153 letture