counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Civitanova: pesca, dopo il fermo riprende l\'attività delle vongolare

1' di lettura
1263

pesca

Il consorzio civitanovese Co.Ge.Vo di Civitanova con l\'ordinanza dell\'Ufficio Circondariale Marittimo, ha deciso di mettere nuovamente in mare le vongolare.

Ferme da mesi a causa della carenza del prodotto e alle nuove lotte tra \'nordisti\' e \'sudisti\', le vongolare tornano di nuovo in acqua. A deciderlo nell\'ultima assemblea è il consorzio civitanovese Co.Ge.Vo. con l\'approvazione dell\'Ufficio Circondariale Marittimo che ha disciplinato l\'attività con un\'ordinanza.


La stessa ha così concesso all\'intera flottiglia delle vongolare (38) di uscire in mare. Tutte dunque tranne le 6 vongolare destinate al compartimento di Ancona, cioè le nordiste, che, dallo scorso anno, possono tornare a pescare nel compartimento di appartenenza in tre turni ogni quadrimestre dell\'anno.


Inoltre, l\'apposita ordinanza prevede per la ripresa della pesca dei molluschi una riduzione della quantità massima giornaliera di pescato. Ogni imbarcazione infatti, al giorno, potrà riempire al massimo 27 sacchi di pescato, pari a 270 chili, di contro ai 30 sacchi autorizzati fino al fermo.


Dalla mattinata di ieri le vongolare sono quindi di nuovo in mare, in piena attività e in attesa di un \'rimborso\' per l\'inattività del periodo di fermo secondo il consueto calendario. Lunedì, martedì e giovedì, giorni di pesca, e il venerdì per il recupero.



pesca

Questo è un articolo pubblicato il 08-05-2009 alle 18:31 sul giornale del 08 maggio 2009 - 1263 letture