counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Spacca: Bugaro è in frenesia da campagna elettorale

2' di lettura
764

spacca

\"Il Governo regionale mantiene tutti gli impegni dichiarati ed i fatti stanno li a dimostrarlo. Mentre il Fondo di garanzia nazionale annunciato dal Ministro Scajola non è ancora partito, nonostante il parere favorevole della Conferenza delle Regioni di due mesi fa, il nostro Fondo di garanzia è già operativo: in tutte le Marche sono state istruite e caricate ben 309 operazioni con finanziamenti a favore delle piccole imprese assistiti dalla garanzia di secondo grado di 13,4 milioni di euro\".

Il moltiplicatore degli investimenti del Fondo regionale è nel rapporto previsto di 1 a 20, con la conferma della potenzialità dei 200 milioni di nuovi finanziamenti attivabili. Bugaro, che è anche consigliere del Ministro Scajola tanto da apparire alle sue spalle a Porta a Porta, invece di raccontare cose non vere, dovrebbe utilizzare il suo tempo per aiutare a chiudere l’accordo di programma per il distretto della meccanica richiesto dalle Regioni Marche ed Umbria e che da 4 mesi è sul tavolo del Ministro allo Sviluppo economico.


E se poi ha davvero a cuore le imprese della nostra regione prema sul suo Ministro per rendere operativo il Fondo di garanzia nazionale dato che il Fondo regionale ha previsto la possibilità di integrarsi con esso per moltiplicare gli effetti a vantaggio delle aziende.


Quanto alle diverse delegazioni provenienti da vari Paesi (Inghilterra, Austria e Cina) che sono salite a Palazzo Raffaello per acquisire informazioni sull’Aeroporto di Falconara e che hanno deciso di non manifestare il proprio interesse all’aumento del capitale sociale, Bugaro potrà trovare una spiegazione rivolgendosi loro direttamente, ma forse una ragione può anche essere offerta dalla crisi finanziaria internazionale che in modo prioritario colpisce i business aeroportuali e induce a utilizzare le risorse nell’economia domestica.



spacca

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2009 alle 19:04 sul giornale del 28 marzo 2009 - 764 letture