counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Proroga al saldo dei canoni: salva la stagione balneare nelle Marche

2' di lettura
834

enzo monachesi
Soddisfatto il Sib Marche. Il presidente Monachesi: “Nel 2009 prezzi bloccati”.

E’ arrivata l’attesa proroga, invocata dal Sib-Confcommercio Marche, al pagamento dei canoni demaniali pregressi. Il Sindacato Balneari si sta impegnando da tempo per una soluzione condivisa della questione che nei giorni scorsi ha avuto una svolta. La Commissione Finanze e Attività Produttive della Camera ha infatti approvato un emendamento al Decreto anticrisi che proroga al 30 settembre 2009 il pagamento dei canoni demaniali. Il Governo sarà tenuto a riformulare tutta la materia al fine di raggiungere un maggiore equilibrio nella definizione dei canoni demaniali pur garantendo l’introito previsto. In questo modo le Commissioni hanno inteso porre all’attenzione del Governo la necessità di un riordino risolutivo dei canoni demaniali marittimi, provvedendo, in particolare, al problema della classificazione delle aree e a definire in maniera univoca il criterio dell’amovibilità delle strutture.



“Siamo molto soddisfatti per la decisione presa dal Governo – commenta il Presidente del Sib-Confcommercio Marche Enzo Monachesi –. E’ un successo del Sindacato ma non solo. Questo risultato è il frutto del lavoro portato avanti d’intesa con la Regione Marche e questa sinergia è stata determinante per tutte le regioni che hanno contribuito. A questo punto attendiamo con interesse il primo incontro del tavolo tecnico, tra Stato, Regioni e Associazioni, che dovrà affrontare tutte le questioni aperte”.



Il Sib-Confcommercio Marche ribadisce il proprio impegno con l’obiettivo di rilanciare il comparto balneare che sarà in grado di giocare un ruolo determinante sia nella ripresa del turismo che dell’economia nazionale. Il settore balneare avrà anche un ruolo chiave nel contrasto all’attuale congiuntura negativa e un primo segnale di grande forza arriva proprio in vista della stagione estiva: “Siamo molto sensibili agli effetti della crisi – conclude Monachesi –, per questo abbiamo deciso da tempo di bloccare i prezzi a quelli del 2008 per ombrelloni, sdraio e cabine. E’ per noi un gesto di responsabilità che sarà sicuramente apprezzato da tutta la clientela”.



enzo monachesi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2009 alle 18:35 sul giornale del 28 marzo 2009 - 834 letture