counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Senigallia: 41enne si spara in testa

1' di lettura
2013

ambulanza

Tragedia in via Lippi 8, dove un uomo di 41 anni si è tolto la vita con un colpo di pistola alla testa.

Un uomo di 41 anni, Simone Natalini, personal trainer, è stato trovato morto nel pomeriggio di ieri all\'interno del proprio appartamento in via Lippi 8.


Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e le forze dell\'ordine. Il 41enne, nato a Jesi, si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola alla testa. L\'uomo non ha lasciato alcun biglietto per spiegare il gesto.


Gesto, inspiegabile per amici e parenti che raccontano essere sempre stato un ragazzo solare e pieno di vita, avvenuto, secondo i primi accertamenti e la conferma dell\'autopsia, alcuni giorni prima. Periodo in cui gli amici avevano perso le sue tracce.


Da questo insolito silenzio e dalla mancata presenza di Simone in palestra, sua vera e unica passione, divenuta poi professione gli amici, allarmati e preoccupati, hanno segnalato la vicenda alle forze dell\'ordine e ai vigili del fuoco. Giunti sul posto, dopo essere riusciti ad entrare in casa attraverso una finestra, la macabra scoperta. Il corpo di Simone, privo di vita, sanguinante e deformato su una sedia vicino al tavolo della cucina con ancora in pugno l\'arma.


Inutili gli interventi dei sanitari del 118 che hanno soltanto potuto costatare il decesso.Una morte che non trova ragioni e spiegazioni ma soltanto ipotesi, pressochè inutili. Infatti, il personal trainer non ha lasciato alcun biglietto di spiegazioni ai familiari.



ambulanza

Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2009 alle 19:55 sul giornale del 27 marzo 2009 - 2013 letture