counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Macerata: la donna massacrata a Piediripa, teme nuove aggressioni

1' di lettura
1266

centro commerciale

Migliorano le condizioni di Silvia Gattari, la commessa massacrata di botte davanti al centro commerciale di Piediripa dall\'ex compagno.

Mauro Mariani, di Colbuccaro di Corridonia, ex compagno della commessa del Val di Chienti, rischia fino a 15 anni di reclusione per l\'aggressione avvenuta sabato scorso. L\'uomo, affetto da una sindrome grave e precisa di personalità disturbata, aveva interrotto le sedute psicologiche. Il suo tormento era la loro unica figlia, di due anni. E probabilmente sarebbe proprio questo il movente del folle gesto.


Ora, Silvia Gattari, commessa del centro commerciale, fuori pericolo di vita, teme però nuovi tentativi da parte dell\'ex compagno. Infatti, l\'uomo ha già minacciato anche i genitori della donna. Minacce e persecuzioni che si ripetono dal luglio 2007 quando, Silvia ha denunciato per la prima volta Mauro Mariani ai Carabinieri.


Ma, nonostante le continue denunce, l\'aggressore ha continuato ad importunare l\'ex compagna e i suoi familiari indisturbato fino a sabato. Giorno in cui, per l\'uomo, sono scattate le manette per la violenza sulla moglie avvenuta a Piediripa, davanti al centro commerciale in cui la donna lavora.


Così Mauro Mariani è attualmente detenuto nel carcere di Camerino con l\'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni gravi, in attesa della sentenza in cui rischia fino a 15 anni di pena.



centro commerciale

Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2009 alle 19:04 sul giornale del 17 marzo 2009 - 1266 letture