counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Corinaldo: bimbo cade dalla sedia e rischia di perdere un occhio

2' di lettura
1022

eliambulanza

Scivola da una sedia e resta gravemente ferito. Una dramma che si è consumato nel giro di pochi istanti e che ha coinvolto un bimbo di appena due anni che ora rischia di perdere un occhio.

È successo ieri nel primo pomeriggio, intorno alle 14, a Corinaldo in un\'abitazione in via degli Olmi Grandi. Il piccolo si trovava in casa insieme ai genitori. La coppia aveva da poco finito di pranzare e stava sistemando la cucina. Una svista, una banale disattenzione e soprattutto un gesto istintivo del piccolo si sono tramutati in un grave incidente. Il bambino infatti stava giocando e si barcamenava intorno alla tavola da pranzo. Ad un certo punto però è salito su una delle sedie. Distratto probabilmente da alcuni giochi che sembra avesse avuto in mano o attorno a sé, improvvisamente il piccolo ha perso l\'equilibrio ed è caduto a terra.


Subito i genitori si sono precipitati sul bimbo per soccorrerlo ma l\'impatto, seppure avvenuto ad un\'altezza non rilevante, è stato tremendo. Il piccolo cadendo ha battuto a terra proprio il volto. Un urto particolarmente violento per un bambino di appena due anni. Subito il piccolo ha cominciato a perdere parecchio sangue, sia dal naso che a causa delle ferite riportate al volto. Immediatamente i genitori, seppure spaventati e sotto shock hanno chiamato immediatamente il 118. Sul posto è intervenuta dopo pochi minuti un\'ambulanza ma i sanitari, constatando la gravità del piccolo, hanno allertato l\'ospedale di Torrette da dove si è alzata in volo un\'eliambulanza. Il bimbo è stato così soccorso e trasferito all\'ospedale regionale di Ancona.


I medici gli hanno riscontrato dei politraumi al volto e al testa. A preoccupare di più i medici però è la ferita profonda che ha riportato ad un occhio. I sanitari infatti non sono ancora in grado di sciogliere la prognosi. Sebbene il piccolo non corra pericolo di vita, i medici temono che possa perdere la vista proprio nell\'occhio ferito. Soltanto nelle prossime ore sarà possibile formulare una diagnosi più precisa.



eliambulanza

Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2009 alle 23:47 sul giornale del 13 marzo 2009 - 1022 letture