counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Marotta: stupro della sedicenne, trasferito in comunità il giovane accusato di violenza

1' di lettura
880

miu j\'adore

E\' stato trasferito dal carcere minorile ad una comunità di recupero per minori il sedicenne accusato di violenza sessuale ai danni della diciassettenne di Senigallia, stuprata nel parcheggio della discoteca di Marotta Miu J\'Adore.

I giudici del tribunale del riesame ha valutato la personalità del ragazzino che è stato ascoltato ieri assistito dai suoi legali difensori, gli avvocati Davide Toccaceli e Raffaella Giovanelli, alla presenza di tre giudici onorari, del presidente del Tribunale Ornella Riccio e di due assistenti sociali.


Ieri pomeriggio è arrivata la decisione del tribunale- Il giovane sconterà la custodia cautelare non più in carcere ma in una comunità per minori e avrà anche la possibilità di riprendere a frequentare la scuola. Secondo i difensori del minore l’alcol avrebbe influito sul comportamento del ragazzo che ha ammesso il rapporto sessuale con la coetanea ma ha sempre dichiarato che lei sarebbe stata consenziente. Di diverso avviso gli investigatori della squadra mobile che ipotizzano lo stupro di gruppo. La ragazza infatti si sarebbe anche sentita male durante il rapporto e, completamente ubriaca, avrebbe anche vomitato.


Proseguono intanto le indagini per accertare le responsabilità degli altri sei ragazzi, tutti minorenni di Senigallia e uno di Osimo, che avrebbero partecipato alla violenza trattenendo o palpando la ragazza.



miu j\'adore

Questo è un articolo pubblicato il 10-03-2009 alle 23:30 sul giornale del 11 marzo 2009 - 880 letture