counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Approvato dal Cipe il programma Fas della Regione Marche

3' di lettura
670

gianmariospacca|

Spacca: “Nuova liquidità per progetti di investimento in tutta la regione”.

“Sbloccati nuovi e importanti finanziamenti previsti dalla Regione per tutti i territori delle Marche. Siamo nel gruppo delle prime Regioni italiane ad aver visto approvato il programma operativo degli interventi FAS: abbiamo spinto per velocizzare la ratifica del Cipe sul nostro progetto. Siamo così riusciti a rendere disponibile una nuova e consistente liquidità aggiuntiva per investimenti strategici in tutta la regione. Conle risorse del FAS il piano regionale anti-crisi accelera ulteriormente la spesa a sostegno del lavoro, dell’occupazione e del reddito della comunità”: lo afferma il presidente Gian Mario Spacca, commentando la ratifica da parte del Cipe del programma attuativo dei fondi europei FAS proposto dalla Regione.




Il FAS, con 240 milioni di euro di finanziamenti, fa parte dell’articolato programma di investimenti strategici anti-crisi della Regione. La Regione aveva approvato il programma alla fine del 2008: ora con la ratifica del Cipe gli investimenti possono entrare nella fase di progettazione esecutiva e di realizzazione operativa. “Il Governo nazionale - prosegue Spacca - ha operato un taglio di -6% rispetto al programma originario. Ma sulla spinta delle Regioni ha anche assunto un impegno a recuperare tali somme in sede di verifica pluriennale e su scala nazionale degli impegni di spesa effettivi.




La Regione con il FAS ha riservato un’attenzione particolare per tutti i territori delle Marche, prevedendo molteplici progetti di grande importanza per lo sviluppo locale, che vanno dalla difesa del lavoro allo sviluppo dell’innovazione nelle piccole imprese, alla tutela delle risorse ambientali e culturali, alla promozione del turismo, della ruralità e dell’attrattività del territorio, al rafforzamento del trasporto pubblico e delle infrastrutture logistiche, alla qualificazione delle strutture e dei servizi socio-sanitari. Faremo anche un attento monitoraggio dell’evoluzione del ciclo economico, per eventuali rimodulazione del programma a seconda delle esigenze che si manifesteranno.”




Le risorse Ammontano a 240 milioni di euro. In sede di contrattazione il Governo ha previsto un taglio di -6%, con l’impegno a recuperare le risorse in seguito alla verifica delle economia di spesa che si realizzeranno su scala nazionale nella fase di attuazione dei programmi regionali Alcuni progetti operativi: I progetti riguardano tutti i territori delle Marche. Alcuni esempi degli investimenti previsti: completamento della rete a banda larga; riqualificazione delle strutture turistiche e delle strutture socio-assistenziali per anziani; offerta di servizi tecnologici e di innovazione per le piccole imprese; potenziamento di ciclo idrico integrato, gestione dei rifiuti, aree protette; difesa della costa; manutenzione dei porti; rinnovo dei mezzi del trasporto pubblico urbano; impianti di risalita; centri di aggregazione giovanile.



Altri progetti, sempre compresi nel programma FAS regionale, hanno specifica valenza territoriale: tra questi la strada delle Barche nel pesarese, il recupero della cittadella di Ancona, il raccordo di Villa Potenza nel maceratese, l’elettrificazione della linea Ascoli-Porto d’Ascoli nel Piceno, la connessione di Campiglione nel Fermano.



gianmariospacca|

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2009 alle 17:35 sul giornale del 11 marzo 2009 - 670 letture