counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPETTACOLI
comunicato stampa

Italia Wave: a partecipare sono anche band marchigiane

3' di lettura
939

italia wave

Anno record per i CD giunti presso la regione Marche per la partecipazione al Festival Italia Wave, che si svolgerà a Livorno dal 16 al 19 luglio prossimi.

Sono stati ottanta i gruppi che hanno presentato il loro materiale da ogni angolo della regione. Quattordici di queste band si esibiranno nelle due semifinali in programma il 20 e il 21 marzo prossimi, tra queste ne verranno scelte sette per la finale del 3 aprile 2009. Sarà la serata definitiva per la regione Marche che decreterà il vincitore, un’ unica band che potrà accedere alla finale nazionale di Livorno. Degli ottanta cd giunti a destinazione, dicevamo, quattordici sono stati quelli scelti per le due semifinali regionali.


La prima si terrà il 20 marzo, a partire dalle 21:30 presso l’enoteca “l’angolo divino”, in via Circonvallazione 7 a Lunano (PU) ad ingresso gratuito Le band che suoneranno la sera del 20 marzo sono le seguenti: Montezuma, da Pesaro, un quartetto rock che fonde blues, psichedelia, noise, garage e funk; sarà poi la volta degli Swordfish Project da Urbania, quattro elementi dediti ad un genere musicale urban-elettronico, tra hip hop, rap, dub ed electro. I terzi a salire sul palco saranno i Grandmabug di Fano quintetto poliedrico che sposa le sonorità funk con il metal e l’indie rock; Dopo i Grandmabug sarà la volta dei We don\'t like you, da Pesaro, fautori di un assalto rock vibrante, intenso, a tratti anche levigato e pulito.


Di seguito toccherà ai Keine , non nuovi alla partecipazione alle semifinali regionali di Italia Wave Marche. I Keine provengono da Tavullia e sono un power trio di eccellente potenza, anche con loro il metal si incrocia con il blues. Il garage e il funk. Dopo i Keine si cambierà genere; suoneranno infatti The Perfect Guardaroba, da Senigallia. Il quartetto sfodererà tutta l’energia indie-rock avvolta da una personale psichedelia. Chiuderanno la serata, all’”Angolo Divino” i Red & White Wine, originari di Sant’angelo in Vado e autentici trascinatori con il loro sound che spazia dalla canzone d’autore, al folk, dalla World Music al Reggae.


La seconda semifinale avrà luogo al “To Be Or..”, in via Mazzini 42 a Civitanova Marche (Mc), sempre con inizio alle 21:30 e sempre ad ingresso libero. Il primo gruppo ad esibirsi sarà AéDI , quintetto proveniente da San Severino Marche, forte di un genere rock che amalgama in modo eccellente voce ,chitarra e sezione ritmica. A seguire toccherà ai Gore Mc, un dj set elettronico, pilotato dall’unità produttiva di Carlo Cicarè, nella sua musica si fondono elementi elettronici, dub e trip hop. Sarà la volta, poi, dei veterani Drabness di Castelfidardo, anch’essi di casa ai concorsi di Italia Wave, generosi, fragorosi e divertenti, sono riusciti a portare al massimo la loro carica di ska, punk e rock tra Clash e Rancid. Dopo i Drabness saliranno sul palco i Malibustasi che dividono le loro origini tra Recanati, Loreto e Corridonia. Il loro è un sano e robusto rock che ha colpito anche la giuria del Lorenzo Live Rock Days 2009, dove hanno raggiunto il primo posto. A seguire suoneranno i Garamond di Ancona. Quintetto rock senza sbandamenti creativi.


Il sesto gruppo della serata sarà, invece, quello dei Jardel. Originari di Sant’Elpidio a Mare i Jardel suonano dal 2005 e sono riusciti a farsi strada, con il loro rock personale facendo da apertura a Yuppie Flu e Offlaga Disco Pax. Chiuderanno la serata del “To Be Or” i Violavenere di Fabriano. Cinque elementi che mischiano intelligentemente il rock alle venature psichedeliche e a ottime qualità melodiche. Tra i quattordici gruppi, la giuria sceglierà sette band che disputeranno la finale il 3 aprile, al Mamamia di Senigallia.



italia wave

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2009 alle 15:18 sul giornale del 10 marzo 2009 - 939 letture