counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

La querelle tra Allevi e Ughi in un istant book di Classic Voice

3' di lettura
1056

Per festeggiare i dieci anni di vita, Classic Voice regala ai propri lettori un numero speciale con un instant book di Sandro Cappelletto dedicato al fenomeno-Giovanni Allevi. Il libro, in particolare, è ricco di retroscena e autorevoli pareri sul clamoroso durissimo scontro in atto tra Allevi e Uto Ughi.

Allevi attacca la \"casta della musica\", ma questa, soprattutto con i critici, non le manda a dire. Classic Voice, rivista leader di musica classica in Italia, festeggia i dieci anni di vita con un numero speciale, in uscita il 6 marzo, ricco di sorprese per i propri affezionati lettori. Un grande omaggio voluto dall\'editore xG Publishing. I due cd in dono sono dedicati a Sviatoslav Richter che interpreta le più belle Sonate di Beethoven. Si tratta di registrazioni dell\'ultima parte della carriera del grande pianista ucraino. Ma la vera chicca risiede in un instant book allegato dedicato al fenomeno-Giovanni Allevi curato dal giornalista Sandro Cappelletto.


Il libro raccoglie inediti pareri di critici, compositori e attori, sul giovane e controverso musicista. Tutto nasce dalla recente durissima polemica, balzata all\'onore delle cronache, tra il violinista Uto Ughi e Allevi. Uno scontro tra titani che viene riassunto con dovizia, brio, stile indagatorio e molti retroscena nel libro di Classic Voice. L\'instant book reca infatti un titolo molto esplicito: \"Uto Ughi vs Giovanni Allevi: Beethoven non è Zucchero. La vera storia di un\'aspra disputa\".


In apertura vengono riportate l\'intervista rilasciata da Ughi al quotidiano La Stampa alla vigilia di Natale e la replica di Allevi, pubblicata il giorno dopo sul quotidiano torinese, vera e propria miccia pronta ad accendere gli animi di esperti, critici, musicisti e lettori semplici. Dell\'intervista di Ughi può essere sufficiente ricordare questo eloquente stralcio sull\'esibizione di Allevi al Senato per il tradizionale concerto di Natale: \"Che spettacolo desolante! Vedere le massime autorità dello Stato osannare questo modestissimo musicista. Il più ridicolo era l\'onorevole Fini, mancava poco si buttasse in ginocchio davanti al divo\".


Dove il \"modestissimo musicista\" è Allevi, che certo non si tira indietro nel replicare, al punto che nel libro di Cappelletto attacca duro sui musicisti alla Ughi, definiti \"una lobby di potere fatta di protettori e protetti, nascosti nelle stanze di palazzi per molti irragiungibili\". Allevi parla dunque senza problemi di \"casta della musica\": i critici musicali e i compositori come Ughi. Quelli che pontificano da posizioni \"accademiche\" dell\'elite culturale-musicale. A questo punto l\'avvincente instant book riporta molti dei numerosi interventi comparsi nei giorni successivi all\'intervista: su quotidiani, blog, forum, da parte di critici, giornalisti e tantissimi lettori comuni (tra i tanti Elio di Elio e le storie tese, Corrado Augias, Lucia Annunziata). Più numerosi pareri e riflessioni ad doc richiesti a compositori e professionisti della comunicazione.


Il libro contiene inoltre un\'appendice: le 100 parole per capire la musica classica di domani, spiegate dai migliori dai più autorevoli critici musicali e collaboratori di Classic Voice. Afferma Andrea Estero, direttore di Classic Voice, nella prefazione del libro: \"Come vogliamo che sia la musica di domani? Abbiamo cercato di rispondere con questo libro, una \'drammaturgia\' a più voci che - al di là del caso qui raccontato - ragiona su termini cruciali (\'classica\', \'pop\', \'colta\', \'generi\', \'pubblico\', \'comunicazione\' ecc...), chiarendone il senso, ma anche liberando tutti le contraddizioni possibili\". xG Publishing è una creative factory con sedi a Londra e Milano. E\' specializzata in un approccio cross-media e si avvale di team interni e infrastrutture tecniche che coprono una gamma completa di discipline multimediali. Il suo raggio d\'azione spazia dalla produzione e post-produzione audio e video al web, disegno grafico, ai servizi di consulenza del marchio, organizzazione di eventi e servizi editoriali.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2009 alle 16:37 sul giornale del 04 marzo 2009 - 1056 letture