Ancona: Sturani si è dimesso, adesso è ufficiale

1' di lettura 05/02/2009 - Sturani ha consegnato nelle mani del presidente del consiglio comunale la sua lettera di dimissioni.

Dopo l\'annuncio fatto nella serata di lunedì, durante il consiglio comunale, nel pomeriggio di mercoledì Fabio Sturani ha ufficializzato le sue dimissioni, in extremis con i tempi per poter consentire di andare alle urne a giugno o anche per poter revocare il suo atto entro 20 giorni.


\'\'Oggi è il 4 febbraio - ha detto Sturani, Pd, che è anche presidente dell\'Anci Marche - siamo nei termini per poter lavorare e verificare se ci sono le condizioni per ripartire. Lo spirito è di lavorare per la città. Se la maggioranza ritroverà la coesione, bene, altrimenti grazie per questa esperienza\'\'.


Il gesto di Sturani, al suo secondo mandato, giunge all\'apice di una complessa vicenda politico-giudiziaria, che lo vede indagato per corruzione per fatti comunque già prescritti e alle prese con difficoltà crescenti all\'interno del suo partito.


Da adesso passeranno 20 giorni prima che le dimissioni diventino irrevocabili, altrimenti il Consiglio comunale verrà dichiarato sciolto il 24 febbraio con le elezioni a giugno.






Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 05 febbraio 2009 - 992 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, partito democratico, ancona, fabio sturani, renato galeazzi, dimissioni





logoEV
logoEV