Atletica: numeri record ed alta velocità al meeting Marche

atletica meeting fidal 2' di lettura 27/01/2009 - Di sicuro i tanti campioni dell\'affollatissimo meeting \"Banca Marche\" di domenica pomeriggio (giusto per citare qualche numero: 477 atleti-gara con 31 serie dei 400 m e 20 dei 60 piani) non erano venuti ad Ancona solo per una passerella.

Ad Ancona, a dar fuoco alle polveri del Meeting “Banca Marche” di domenica pomeriggio, ci hanno subito pensato gli specialisti dello sprint che già in batteria, grazie al 6.64 di Emanuele Di Gregorio (Aeronautica) facevano capire che sarebbe stato un pomeriggio \"ad alta velocità\". In finale, però, era l\'altro aviere Jacques Riparelli a mettere la testa avanti e prendersi la vittoria al photofinish in 6.66 (6.68 b) su Roberto Donati (Esercito - 6.66). Terzo Di Gregorio in 6.69. Bene anche Daniele Greco con 6.75 in batteria.




Sui 60 femminili, ha impressionato Martina Giovannetti (Forestale) che in finale spingeva l\'acceleratore per tagliare il traguardo a 7.38 (7.44 b), davanti al 7.40 di Maria Aurora Salvagno (Aeronautica - 7.45 b) e al 7.49 di Giulia Arcioni (Forestale - 7.51). 7.54, invece, il crono fotocopia tra batteria e finale di Jessica Paoletta (Esercito). Scintille nei 400 maschili. Lo junior Eusebio Haliti (Pol. Rocco Scotellaro MT) ha fermato il cronometro in un eccellente 47.97. Ma è stato il finanziere Matteo Galvan il più veloce di tutti sul doppio giro di pista, dove si è imposto con un indiscutibile 47.37 davanti al 47.78 dell\'altra promessa Domenico Fontana (G.A. Bassani).




Al femminile, invece, Maria Enrica Spacca (Forestale) ha regolato il resto delle avversarie in 55.29, precedendo Eleonora Sirtoli (Italgest - 55.50) e Benedetta Ceccarelli (Carabinieri - 55.68). Tra gli allievi, ottima perfomance di Lorenzo Veroli (Atl. Montecassiano) che con 50.47 si è portato a casa anche la migliore prestazione regionale under 18, abbattendo il 51.07 di Lucio Santarelli (Endas Sigillo AN), primato che resisteva dal 29 dicembre del 1988! Sulla pedana del peso è apparsa in ottima forma la campionessa europea indoor in carica Assunta Legnante (Italgest), svettata in classifica con un poderoso 18,42 m, al termine di una serie tutta molto abbondante: 18,07-17,73-N-18,02-17,97-18,42. In gara tra gli allievi anche il pesista Daniele Secci (Fiamme Gialle Simoni), che dopo l\'incredibile 19,36 ottenuto all\'aperto a Rieti due settimane fa, ad Ancona non è andato oltre un discreto 17,64.




Nell\'alto, è volata a 1,84 Elena Meuti (Thesei Virtus), lasciando intravvedere parecchia luce tra sè e l\'asticella. Molto bene anche i salti in estensione. Nel lungo gran bel botta e risposta tra Stefano Tremigliozzi (Aeronautica) e Alessio Guarini (Emilsider BO), con quest\'ultimo che nei salti di finale atterrava a 7,76, quattro centimetri più in là del 7,72 dell\'aviere. Nel triplo femminile, Vanessa Alesiani (Esercito) ha vinto 13,14 a 13,10 sulla promessa Eleonora D\'Elicio (Fiamme Azzurre).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 27 gennaio 2009 - 1220 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche





logoEV
logoEV