Enel: nella Regione cresce la qualità del servizio elettrico

enel 1' di lettura 16/01/2009 - La qualità del servizio elettrico Enel continua a crescere nelle Marche con un tasso di miglioramento del 17 % nell’anno 2007 rispetto al precedente.

Infatti nella regione, secondo i dati certificati e ufficializzati dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, nel corso del 2007 la durata media delle interruzioni per cliente è stata di appena 34 minuti, nel corso dell’intero anno, a fronte dei 41 minuti del 2006. Sempre sulla rete Enel, la durata media delle interruzioni in Italia nel 2007 è stata di 49; quindi nelle Marche il risultato è stato migliore, rispetto al dato nazionale, di circa il 30 %.


Questo importante traguardo regionale nella qualità nel servizio elettrico è stato raggiunto grazie alle professionalità e all’impegno del personale Enel, assieme a una finalizzata e specifica pianificazione degli investimenti per l’ammodernamento tecnologico della rete elettrica e degli impianti basata su nuove tecnologie che assicurano la massima rapidità nella telegestione degli eventi e dei guasti, in linea con le attese dei clienti.


I migliori risultati in termini di miglioramento percentuale sono stati quelli delle province di Ancona (28 %), Macerata (22 %) e Pesaro e Urbino (18%) per la riduzione della durata media dei guasti. Nelle Marche il numero medio delle interruzioni per cliente in bassa tensione (220/380 Volt) è stato di appena 1,36 nel corso di tutto il 2007, un risultato in netto miglioramento in tutte le province, infatti rispetto all’anno precedente il miglioramento è andato dall’11% della zona di Ascoli Piceno al 28 % della zona di Macerata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 16 gennaio 2009 - 926 letture

In questo articolo si parla di enel, politica, Enel Marche-Umbria





logoEV
logoEV