Fermo: proclamate le dieci migliori pratiche aziendali per qualità del lavoro

lavoro 7' di lettura 10/12/2008 - Hanno dedicato attenzione e misure innovative in favore delle risorse umane per incrementare la qualità del lavoro. È questa la motivazione generale che è valsa il Premio “Valore Lavoro” alle migliori dieci pratiche aziendali delle Marche. Nel pomeriggio a Fermo- Palazzo dei Priori, nell’ambito della Giornata delle Marche 2008 e alla presenza del presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, sono stati consegnati i riconoscimenti ai titolari delle imprese più virtuose.

Da una rosa di 57 aziende selezionate su 210 candidature, in maggioranza rappresentative di piccole imprese, la giuria, presieduta dall’assessore regionale al Lavoro, Ugo Ascoli, ha scelto le dieci vincitrici. Eccole: Antrox srl; Ancona - studio, consulenza,progettazione,produzione e installazione impianti illuminotecnici. Daino Shoes srl; Rapagnano (AP) Settore calzaturiero; Eurosuole spa; Civitanova Marche (MC) Settore calzaturiero; Az.Agr.Fattoria Petrini di Petrini; Monte San Vito (AN) - produzione olivicola; Gambini Meccanica srl; Villa Fastiggi (PU) settore metalmeccanico; Inkarta coop.soc.arl.onlus; Fabriano (AN) grafica pubblicitaria e web design; organizzazione eventi e manifestazioni; Marcozzi srl unipersonale; Campofilone (AP) produzione e commercializzazione di pasta all’uovo artigiana; Record Data srl; Fano (PU) settore terziario dei servizi; Renergies Italia spa; Urbisaglia (MC) produzione di moduli fotovoltaici, progettazione e installazione di impianti fotovoltaici.;Sigma spa; Altidona (FM) settore metalmeccanico.


In apertura del lavori della giornata conclusiva della II edizione del Premio regionale, condotta da Paolo Notari di Rai UNO, il saluto di benvenuto del sindaco di Fermo, Saturnino Di Ruscio. Quindi il presidente, Gian Mario Spacca ha ricordato come “questo Premio assume una valenza ancora più grande, alla luce della fase recessiva che stiamo vivendo. Ma anche in un momento così incerto è possibile attivare misure per promuovere innovazione e qualità nella gestione delle risorse umane e oggi ne abbiamo la dimostrazione. La storia economica delle Marche è stata tracciata da coloro che ora sono anziani, a loro è dedicata la Giornata delle Marche 2008. Ed anche in questa occasione possiamo sottolineare che non ci può essere domani, se non si fa tesoro della propria memoria e non si potrà costruire nulla se non sul nostro patrimonio di esperienza e di conoscenza. Queste imprese sono la dimostrazione di quella che è realmente l’identità marchigiana. Siamo certi, infatti, che le imprese marchigiane non si tirano indietro di fronte alle difficoltà seppure gravi, accettano le sfide e sono consapevoli che le risorse umane sono il pilastro e il patrimonio più importante di un’azienda.”


In questa fase – ha poi evidenziato l’assessore, Ugo Ascoli - in cui potrebbe esservi la tendenza a ridurre i costi anche del personale, questo Premio vuol essere un invito a prestare più attenzione alle persone che non alle esigenze contabili. Per fortuna di buoni esempi ne abbiamo riscontrati tanti che meriterebbero di essere premiati al di là delle 10 migliori pratiche. Il rammarico è quindi questo, non poter premiare tutti coloro che hanno migliorato le condizioni di lavoro per i propri dipendenti. Questo, di fronte alla situazione difficile che ci si prospetta, è il dato confortante. “Valore Lavoro” può diventare, in futuro, un indicatore fondamentale dei tanti virtuosismi, un termometro della situazione. Come è noto le Marche, fino al 2007 hanno registrato dati occupazionali più che positivi e come Regione abbiamo concentrato gli sforzi anche sulla qualità del lavoro, grazie anche alle risorse del Fondo Sociale Europeo. Ma, nonostante il futuro incerto, bisognerà continuare ancora su questa strada, senza perdere di vista cioè l’obiettivo della “buona occupazione”. La tavola rotonda che ha preceduto la consegna delle targhe e moderata dalla giornalista Rai, Francesca Alfonsi,ha affrontato il tema “Innovazione e risorse umane: quale futuro per l’impresa marchigiana”.


Vi hanno preso parte lo stesso assessore regionale Ugo Ascoli, l’imprenditore Sandro Coltrinari, in rappresentanza di CNA e CGIA. Inoltre gli spunti di riflessione di Marco Cucculelli – docente di Economia Industriale all’Università Politecnica delle Marche; Paolo Labardi, imprenditore fermano che ha avuto esperienze di produzione in Svezia; Stefano Mastrovincenzo, segretario regionale CISL Marche e Claudio Spadon, rappresentante della Commissione Europea. Molti i temi analizzati: dall’esigenza di formazione qualificata per fare innovazione, soprattutto in tema di sicurezza sul lavoro e di nuovi modi di lavorare. A tale proposito tutti hanno sottolineato come la crisi attuale non debba costituire un alibi per abbassare la guardia. Particolare attenzione anche a giovani e donne come soggetti deboli del mercato perché entrino maggiormente nei processi di dialogo tra istituzioni, mondo imprenditoriale e settore della ricerca. (ad’e) Le motivazioni Antrox: ha dedicato attenzione alla condivisione del sapere e delle informazioni tramite la riorganizzazione delle risorse e ha lavorato per mantenere quel clima umano e di amicizia che ha caratterizzato i rapporti dell’azienda, annullando ogni forma di disparità sia sessuale che etnica, creando brevi momenti di incontro e discussione a fine lavoro, una pausa pranzo comunitaria, cene aziendali ecc.


Daino Shoes: L’azienda offre ai propri dipendenti, oltre ad una struttura adeguata che permette un elevata qualità di lavoro, assistenza morale, sensibilità per le problematiche familiari e sanitarie, elasticità negli orari per situazioni difficili, garantendo a tutti pari opportunità, senza distinzione di etnia, sesso o religione. Nell’azienda sono attualmente inseriti circa 90 dipendenti di culture diverse. Eurosuole Ha attivato un bilancio ambientale aziendale scritto dagli stessi dipendenti e rivolto soprattutto alla sicurezza. L’obiettivo è quello di far diventare l’azienda il primo soggetto interessato a tale documento, stakeholder di se stessa. Az. Agr. Fattoria Petrini è stata attivata a livello aziendale una borsa di studio per la realizzazione di un progetto di sperimentazione con l’Università Politecnica delle Marche per la produzione di un olio dalle innovative potenzialità salutistiche. Gambini Meccanica ha siglato un importante protocollo d’intesa con le scuole professionali per l’istruzione e l’avviamento dei ragazzi nel mondo lavorativo e un protocollo per la promozione di azioni positive volte a conciliare tempi di vita e di lavoro nella provincia di Pesaro ed Urbino, acconsentendo inoltre alla flessibilità degli orari lavorativi e all’organizzazione del lavoro e predisponendo un reparto mensa interno. Inkarta coop.soc. arl onlus Lo scopo è favorire la promozione umana e l’integrazione dei cittadini allo svolgimento dell’attività lavorativa, finalizzato all’inserimento di persone svantaggiate.


Marcozzi dal 2007 ad oggi ha creato ulteriori 16 posti di lavoro. L’azienda si è avvalsa dei servizi del CIOF per l’assunzione di 3 donne a tempo indeterminato con il programma PARI fase 2 (senza tirocinio), 1 donna a tempo indeterminato e una donna iscritta al CIOF con la BorsaLavoro del bando per disabili e ultracinquantenni. Record Data attraverso l’occupazione di giovani qualificati e la formazione interna, valorizzando le risorse umane, l’azienda ha visto crescere il proprio mercato, i clienti, il fatturato e l’occupazione. Negli ultimi 2 anni è aumentato il n. dipendenti di 15 unità, pari ad un incremento del 50%. Renergies Italia ha costruito un Sistema di Gestione Integrato, certificato secondo tutti gli standard normativi di Qualità, Ambiente, Sicurezza e Responsabilità Sociale (SA 8000); L’azienda ha portato avanti in questi anni un attento programma di analisi e miglioramento della salute e sicurezza nell’ ambiente di lavoro. Sigma è attenta alla salubrità degli ambienti e delle postazioni di lavoro mediante continui investimenti in termini di assetto immobiliare ed attrezzature.


Tutti i lavoratori usufruiscono di pasti gratuiti presso ristoranti convenzionati. E’ in vigore orario flessibile per tutte le categorie; per le lavoratrici madri è in vigore il parttime fino al compimento del 3° anno di vita del figlio. I giovani diplomati e laureati rappresentano la quasi totalità del personale, sono inseriti nei processi produttivi mediante cicli di formazione; la formazione è considerata una priorità aziendale per tutti i livelli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 dicembre 2008 - 1312 letture

In questo articolo si parla di lavoro, regione marche, politica, aziende, premiazione





logoEV
logoEV