counter

Marche: Prc, Pdci e Sd in Campagna contro l’ergastolo

1' di lettura 07/12/2008 - Una delegazione composta da consiglieri regionali PRC, PdCI, SD visiterà lunedì 8 dicembre, assieme ad alcuni osservatori e volontari dell’associazionismo, il carcere di reclusione di Fossombrone (PU) dove avrà inizio la settimana di digiuno della campagna nazionale per l’abolizione dell’ergastolo intitolata \"Mai dire mai\".

La campagna è iniziata il 1 dicembre con lo sciopero della fame attuato in Toscana da parte di centinaia di ergastolani e detenuti con loro solidali. La protesta proseguirà in Umbria e nelle Marche dall’8 al 14 e poi a staffetta in tutte le regioni d’Italia fino a marzo. I consiglieri della sinistra si presenteranno ai cancelli del penitenziario con l’intento di verificare le condizioni dei detenuti e per assicurarsi che non vengano presi eventuali provvedimenti repressivi nei confronti di coloro che aderiscono allo sciopero della fame. Secondo gli esponenti politici si tratta di \"una campagna di notevole importanza, che si inserisce in un momento particolarmente delicato, nel quale è necessario opporsi alle derive securitarie portate avanti a livello nazionale dalla destra\".

Dagli esponenti dei vari Gruppi consiliari è stato preso anche l’impegno a presentare una risoluzione affinché la Regione Marche, che ha già varato ad ottobre la legge regionale n. 28 \"Sistema regionale integrato degli interventi a favore dei soggetti adulti e minorenni sottoposti a provvedimenti dell\'Autorità giudiziaria ed a favore degli ex detenuti\", solleciti anche la discussione e approvazione da parte del Parlamento nazionale della proposta di legge per la cancellazione della pena dell’ergastolo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 dicembre 2008 - 838 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ewh1





logoEV
logoEV