Petrini: massima allerta per il settore agricolo

paolo petrini 2' di lettura 15/11/2008 - Massima allerta della Regione nei confronti della crisi che sta attraversando il settore dell’agricoltura e impegno affinchè le risorse attese arrivino al più presto nelle tasche degli agricoltori.

E’ quanto ha assicurato questa mattina il vicepresidente della Regione e assessore all’agricoltura Paolo Petrini che ha ricevuto una delegazione della Confederazione Italiana Agricoltura che stava manifestando davanti alla sede della Regione per chiedere al governo nazionale alcune misure di sostegno.


“E’ innegabile – ha detto il vicepresidente Petrini – che la situazione sia complessa. Le famiglie italiane in questa congiuntura economica difficile hanno spostato il 60% dei loro acquisti negli hard discount a discapito della qualità del prodotto. Un dato preoccupante per l’agricoltura marchigiana improntata proprio sull’alta qualità che presuppone un ripensamento e qualche innovazione. D’altra parte il governo nazionale nell’ambito della Finanziaria è arretrato su questioni essenziali eliminando per esempio il Fondo di solidarietà e i finanziamenti per il piano irriguo. In accordo con le altre Regioni e al di là del colore politico di ciascuna, abbiamo svolto una riflessione molto severa in proposito chiedendo al Ministro Zaia un’inversione che finora però non c’è stata”. Petrini ha tenuto quindi a sottolineare che in ogni caso al di là della situazione generale ogni attore coinvolto dovrà svolgere il proprio ruolo e prendersi le proprie responsabilità.




“Come Regione Marche – ha continuato - cercheremo di agire in modo efficace su tutte le questioni che a livello locale ci competono tenendo presente che serve una condivisione del sistema Regioni e la collaborazione delle associazioni di categoria per trovare una sintonia nel sostenere le ragioni del settore. La crisi c’è è va affrontata con strumenti di emergenza che inseriremo nell’ordine del giorno del Tavolo che stiamo organizzando per affrontare i cambiamenti in atto nell’ambito delle politiche agricole della Comunità Europea. A livello locale inoltre – ha concluso Petrini - siamo già al lavoro per velocizzare la spesa nell’ambito del Programma di sviluppo rurale che mette in campo risorse per 460 milioni di euro. Ci impegniamo innanzitutto a garantire i saldi 2007 e l’anticipo 2008 per quanto riguarda il settore del biologico e le indennità compensative”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 novembre 2008 - 729 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, paolo petrini





logoEV