Al via l\'iniziativa \'Acciaio amico\'

acciaio amico 4' di lettura 12/11/2008 - Sostenere la raccolta differenziata come efficace metodo per il recupero e l’avvio a riciclo degli imballaggi in acciaio che entrano ogni giorno nella nostra vita. E’ questo lo scopo di Acciaio Amico, il progetto didattico che insegnerà agli alunni delle scuole elementari e medie di Ancona e Macerata a riconoscere lattine, barattoli, tappi, scatolette e bombolette in acciaio per avviarli al riciclo.

L’iniziativa, che è stata presentata oggi nella sede della Regione Marche, è stata voluta dal Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Acciaio per rafforzare la coscienza ecologica dei giovani e delle loro famiglie nelle province di Ancona e Macerata,. “Avvicinare i giovani ai temi della tutela ambientale rappresenta un obiettivo prioritario della Regione Marche – sostiene Marco Amagliani, assessore all’Ambiente della Regione Marche – Un’attenzione particolare va rivolta alla raccolta differenziata che responsabilizza i comportamenti individuali e le attività delle Istituzioni locali. Iniziative come Acciaio Amico rivestono pertanto un valore educativo rilevante perché stimolano atteggiamenti corretti verso il riciclo dei materiali che contribuiscono a diminuire lo smaltimento dei rifiuti in discarica”.



“I giovani hanno una coscienza ecologica molto più profonda degli adulti – spiega Antonio Russo, direttore generale del Consorzio Nazionale Acciaio – Per questo le nostre iniziative di sensibilizzazione delle famiglie partono proprio dagli studenti, che dopo aver imparato quel semplice gesto quotidiano che garantisce una raccolta differenziata efficiente, saranno i nostri alleati nella costruzione di un futuro migliore per tutti”. Nel 2007 nelle Marche sono state raccolte 1.208 tonnellate di imballaggi in acciaio, grazie al coinvolgimento di 95 Comuni (il 39 per cento del totale) e di oltre 700 mila cittadini (il 47 per cento della popolazione residente). Questi dati sono stati resi noti in occasione del lancio di “Acciaio Amico”, l’iniziativa che è stata presentata oggi a Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche, da Antonio Russo, direttore generale del Consorzio Acciaio, Marco Amagliani, assessore regionale all’Ambiente, Marcello Mariani, assessore all’Ambiente della Provincia di Ancona, Caterina Di Bitonto, assessore al Bilancio del Comune di Ancona; Lorenzo Marconi, vicesindaco con delega all’Ambiente del Comune di Macerata, Annamaria Nardiello, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Ancona, Lino Secchi, presidente di Ancona Ambiente, Gismondo Paoloni, presidente dell’Arpam, Cesare Rocchetti titolare della Omce, Laura Filonzi direttrice di Cir 33e Roccandrea Iascone, responsabile organizzativo di “Acciaio Amico”.



“Con queste iniziative – afferma l’assessore Marcello Mariani – si rafforza la convinzione che occorre separare con molta applicazione gli imballaggi in acciaio attraverso la raccolta differenziata domiciliare in atto in molte aree della provincia. E noi possiamo anche a verificare quali miglioramenti si possono apportare al recupero di questi materiali”. “Acciaio Amico” è una iniziativa didattica organizzata dal Consorzio Nazionale Acciaio e coinvolgerà alcune migliaia di studenti delle scuole elementari e medie di Ancona e Macerata che con i loro insegnanti impareranno a conoscere e riconoscere gli imballaggi in acciaio che possono essere salvati dalla discarica attraverso la raccolta differenziata. Dopo le fasi didattiche vere e proprie è prevista una gara di creatività tra classi, in cui gli studenti delle elementari realizzeranno manufatti artistici e quelli delle medie campagne pubblicitarie per insegnare alle famiglie l’utilità della raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio.



“Il Comune di Ancona partecipa con convinzione a questa iniziativa – spiega l’assessore Caterina Di Bitonto – perché proprio in questo momento tutta la città è profondamente coinvolta nell’impostazione del servizio di raccolta dei selettiva dei rifiuti. Attraverso questo nuovo impegno il Comune di Ancona verrà sempre più guidato dal principio del riciclaggio e del riuso. E la consapevolezza dei limiti delle risorse ci renderà tutti più responsabili verso il nostro ambiente”.



“Acciaio Amico” si avvale del patrocinio di Ministero della Pubblica Istruzione, Regione Marche, Provincia e Comune di Ancona, Provincia e Comune di Macerata, del gradimento dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, degli Uffici Scolastici di Ancona e di Macerata, e della collaborazione di Arpa Marche, Confindustria Ancona, Ancona Ambiente, Omce, Cosmari, Cir 33, Anfima, Sara, Assofermet, Ilva, Arcelor Mittal Packaging Italia. Inoltre, l’iniziativa rientra nella Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2008 promossa dalla Commissione Nazionale Italiana dell’Unesco e che prevede oltre 400 eventi in tutto il Paese.

Le istruzioni per partecipare all’iniziativa sono reperibili sul sito www.acciaio-amico.org.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 novembre 2008 - 1041 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche





logoEV