counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

La Regione approva la proposta di legge per gli artigiani

2' di lettura
928

artigiano

Grande soddisfazione dell\'assessore regionale alle Attività produttive, Gianni Giaccaglia, per l\'approvazione da parte del Consiglio regionale della legge sull\'artigianato.

Il provvedimento modifica il testo unico per le attività produttive - legge regionale 20 del 2003. \"I tempi di approvazione del nostro progetto di legge sono stati brevi, a significare la forte attenzione che abbiamo verso l\'artigianato, motore vitale per l\'economia regionale. Siamo intervenuti su due versanti: tutela e valorizzazione delle produzioni e semplificazione delle strutture di autogoverno del settore. Questo avviene, nel primo caso, tramite formazione, incentivi e promozione. Nel secondo caso attraverso la riduzione dei componenti delle commissioni provinciali e regionale per l\'artigianato. Ed ancora: tra i primi in Italia innoviamo le procedure di annotazione all\'albo, spingendo sulla telematica, riduciamo gli adempimenti, utilizzando l\'autocertificazione ed eliminando duplicazioni e passaggi amministrativi che gravano sulle aziende. Insomma sono stati ridotti fortemente adempimenti, costi e tempi a carico delle imprese, facilitando anche l\'accesso al credito agevolato, tematica questa di forte interesse nel contesto finanziario attuale\".


L\'atto approvato prevede anche l\'accreditamento dei centri di assistenza artigiana, attraverso la predisposizione da parte della Regione dei requisiti e delle forme di vigilanza. Nel dettaglio, oltre alle misure di semplificazione, l\'articolato approvato dal Consiglio regionale, prevede la promozione di iniziative dirette alla valorizzazione del territorio e delle attività culturali, anche attraverso il recupero dei mestieri d\'arte. Prevede poi strumenti specifici per lo sviluppo delle produzioni artistiche, tradizionali e tipiche. Supporti multimediali, rassegne, esposizioni tematiche, itinerari turistico culturali che coinvolgono i laboratori artigiani e recupero di locali di proprietà dei comuni, fino ad arrivare alla realizzazione di un vero e proprio Museo regionale delle arti applicate. Queste le coordinate all\'interno delle quali si muove la legge regionale approvata, che si sofferma anche su contributi per lo sviluppo e sulla qualifica di Maestro artigiano. Qualifica che contraddistingue sia le \"botteghe scuola\", sia le \"botteghe di artigianato d\'arte\", realtà con compiti di formazione professionale di alto livello.


L\'obiettivo è riscoprire tradizioni ed eccellenze tipiche del territorio, per valorizzare attrazioni legate ai diversi mestieri artigiani di cui la nostra regione è ricca e che fanno parte del patrimonio culturale regionale.


artigiano

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 31 ottobre 2008 - 928 letture