Sanità: un progetto speciale per ictus e sindromi coronariche

Sanità 1' di lettura 29/10/2008 - La Regione Marche, su proposta dell’assessore regionale alla Sanità, Almerino Mezzolani, ha incluso un nuovo progetto speciale da inserire nell’area prevenzione del settore sanità.

Riguarderà la creazione di registri regionali per sindromi coronariche acute e ictus. Avrà durata triennale e comporterà una spesa annua di 150 mila euro. Beneficeranno del progetto l’Asur, l’Azienda Ospedali riuniti di Ancona, l’Azienda ospedaliera San Salvatore di Pesaro e l’Inrca di Ancona.




Scopo del progetto è procedere a una raccolta dei dati epidemiologici regionali su tutti i pazienti affetti da sindromi coronariche acute (4500 all’anno) e ictus (circa 3500 all’anno) della Regione Marche, nell’ottica di garantire l’implementazione del monitoraggio della qualità dell’assistenza in tutte e aziende sanitarie della Regione Marche, così come previsto dal Piano sanitario regionale 2007-2009. Il progetto si aggiunge agli altri quattro inclusi nell’area prevenzione: quello per lo screening del virus HCV, quello denominato “Zero stress”, quello sulla Medicina di genere e quello che coinvolge anche la Regione Emilia Romagna sulla zanzara tigre. La proposta di delibera è stata trasmessa al Consiglio che dovrà darne l’approvazione definitiva.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 ottobre 2008 - 905 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, regione marche, medico