counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

D\'Anna: Comportamento irresponsabile della giunta

2' di lettura
875

\"Su quattro sedute dell’Assemblea Regionale delle Marche previste dal 29 settembre ad oggi per ben due volte, dopo la verifica del numero legale richiesta, a nome dell’opposizione, dal sottoscritto, la seduta è stata sciolta causa l’assenza dei consiglieri di Maggioranza Presidente Spacca in testa\".

Su quattro sedute dell’Assemblea Regionale delle Marche previste dal 29 settembre ad oggi per ben due volte, dopo la verifica del numero legale richiesta, a nome dell’opposizione, dal sottoscritto - denuncia il consigliere regionale di A.N. verso il PdL Giancarlo D’Anna- la seduta è stata sciolta causa l’assenza dei consiglieri di Maggioranza Presidente Spacca in testa. Come se non bastasse il Consiglio Regionale previsto per domani 13 ottobre 2008 è stato annullato dal Presidente Bucciarelli con comunicazione telefonica ai capigruppo, sembra “per mancanza di atti da portare in Consiglio”. Ma come –afferma il consigliere D’Anna- da tempo denunciamo la preoccupante mancanza di discussione di numerose proposte di legge, sia dell’opposizione come della maggioranza, che giacciono da anni nel dimenticatoio e sia annullano le sedute del Consiglio Regionale?



Come se le proposte che abbiamo presentato su Sanità, Commercio, turismo, politiche abitative, bonifica dell’Amianto e molto altro non fossero condivisibili e utili per risolvere almeno in parte i problemi. Stessa fine troppo spesso fanno interrogazioni e mozioni per le quali prima di ottenere risposte passano mesi se non anni. Una situazione veramente scandalosa che denunciamo ancora una volta con forza. Se questo è quello che accade in Consiglio Regionale all’esterno la Giunta Spacca non perde occasione per tappezzare i muri delle città con gigantografie che cercano di convincere i cittadini che le Marche sono una sorta di Paradiso Terrestre grazie alla lungimiranza e del centrosinistra.



La realtà è un’altra. Ci troviamo di fronte ad una faida intestina che ha già mietuto vittime eccellenti. Una faida che continua, che in passato si è cercato di calmierare con costosi assessori esterni, rimpasti che non hanno stemperato i toni con la conseguenza che sempre più spesso le difficoltà interne al centrosinistra si manifestano con la mancanza del numero legale o addirittura con l’annullamento delle sedute del Consiglio Regionale. Un comportamento irresponsabile che non tiene conto di quanto sia importante per le Istituzioni, in un momento difficile, delicato e complesso come quello che stiamo attraversando, dare un segnale forte di attenzione ai problemi e determinazione nel risolverli pur nella difficoltà.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 14 ottobre 2008 - 875 letture