counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Missione in Russia a Sochi, sede delle Olimpiadi invernali 2014

3' di lettura
1006

olimpiadi

Il 9 ottobre a Sochi, città della Federazione Russa, nella regione di Krasnodar (Mar Nero), andrà in scena il Made in Italy, attraverso la valorizzazione delle produzioni di qualità dell’impresa marchigiana.
L’iniziativa rientra nell’attività di promozione del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il presidente Spacca ringrazia il Sottosegretario Urso per il “gioco di squadra” che assegna un ruolo di primo piano alle Marche e sottolinea che “Sochi è un palcoscenico straordinario, in quanto attira l’attenzione di tutta la Federazione Russa in questo momento di preparazione delle Olimpiadi 2014”.


“Vogliamo essere partecipi di questo appuntamento – ha detto – in virtù della lunga tradizione di rapporti con la Russia. Anche recentemente, con il presidente della Camera di Commercio Primakov (già primo Ministro e grande conoscitore delle dinamiche economiche anche internazionali, ndr) abbiamo verificato che ci sono le condizioni per consolidare un percorso comune. La Russia sta guardando con interesse al modello delle piccole e medie imprese e vuole sviluppare il protagonismo delle sue Regioni. E, il Progetto che abbiamo costruito a Lipetsk, è considerato un esempio della serietà con cui sappiamo lavorare e di come le dinamiche distrettuali possono radicarsi su un territorio per interagire con tutti i protagonisti dello sviluppo. Anche Sochi può rientrare nel progetto di internazionalizzazione attiva che la Regione sta promuovendo”.


Per il sottosegretario on. Adolfo Urso, “A 32 anni dalle Olimpiadi estive a Mosca del 1980, i Giochi invernali torneranno tra 6 anni in Russia, a Sochi, sul Mar Nero, storica residenza estiva della nomenclatura sovietica. L\'Olimpiade è un’occasione che non possiamo lasciarci sfuggire, le prospettive per le nostre imprese di impiantistica e infrastrutture sono davvero buone, non dimentichiamoci, che dopo l’esperienza positiva di Torino2006, abbiamo un indubbio vantaggio competitivo per lavori di questo tipo, e per questo è importante la missione organizzata insieme alla Regione Marche. A Sochi c’è da fare praticamente tutto, il governo russo ha previsto uno stanziamento di 30 miliardi di euro e l’industria italiana si candida per ottenere le commesse più significative, circa 3 miliardi potrebbero andare a subappalti e forniture proprio al nostro Made in Italy”. Alla missione a Sochi partecipano il Sottosegretario on. Adolfo Urso, il presidente della Regione Gian Mario Spacca, l’assessore alle Attività Produttive Gianni Giaccaglia, circa 70 imprese marchigiane (moda, fashion, oreficeria, calzature-pelletterie, mobili-arredo, agroalimentare), Confindustria Marche, con il presidente Federico Vitali; l’amministratore della SVIM spa, Roberto Tontini; il dirigente dell’internazionalizzazione della Regione, Raimondo Orsetti.


Il programma è particolarmente intenso e coinvolge tutta la giornata di mercoledì 9 ottobre. Prevede una serie di incontri istituzionali e dedicati alla conoscenza dei rispettivi modelli. Vi parteciperanno anche l’ambasciatore italiano a Mosca, Vittorio Claudio Surdo, il presidente dell’ICE, Umberto Vattani, il direttore generale del Ministero Sviluppo Economico, Gianfranco Caprioli, il direttore dell’ICE di Mosca, Roberto Pelo. Per le imprese sarà un’occasione di confronto con le realtà locali. La serata è organizzata dalla Regione Marche, con un grande spettacolo-evento, dove protagonisti saranno i prodotti marchigiani di eccellenza, nei diversi settori, che contribuiscono a rendere grande il Made in Italy. La missione è finanziata con fondi ministeriali e, per una parte, con risorse comunitarie.


Clicca il pdf per leggere la scheda della Russia.





olimpiadi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 ottobre 2008 - 1006 letture