counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Iniziativa Adriatico Ionica, riunione in vista dei Tavoli di Atene

1' di lettura
928

Mare Adriatico e Mar Ionio

Turismo, cultura e cooperazione interuniversitaria sono stati i temi al centro di un confronto tra i rappresentanti dei Fora dell\'Adriatico Ionico, presenti in Ancona.

L\'incontro si è svolto presso la Cittadella del capoluogo regionale, su iniziativa del Segretariato permanete dell\'IAI (Iniziativa Adriatico Ionica) e ha visto la partecipazione dei delegati delle Camere di commercio, del Forum delle città e delle Università che aderiscono all\'Iniziativa. Erano presenti anche i rappresentanti della Regione Marche, del ministero degli Esteri e dell\'Ice (Istituto per il commercio con l\'estero).


La discussione ha riguardato la partecipazione alle due Tavole rotonde di Atene, in programma nel mese di ottobre, dedicate all\'integrazione tra turismo e cultura, formazione e ricerca. Dalla riunione è emersa la volontà di rafforzare la collaborazione tra i Paesi aderenti e l\'utilità di ripetere periodicamente gli incontri di coordinamento. L\'Iniziativa Adriatico Ionica ha sede in Ancona, presso la Cittadella, dal 19 giugno 2008. È nata con la Conferenza per lo sviluppo e la sicurezza dell\'Adriatico, svoltasi ad Ancona il 19 e 20 maggio 2000. I Paesi membri sono: l\'Albania, la Bosnia-Erzegovina, la Croazia, la Grecia, l\'Italia, la Serbia e Montenegro, la Slovenia.


L\'obiettivo è quello di rafforzare la conoscenza e i rapporti tra le diverse realtà territoriali, individuando soluzioni a problemi comuni. Le attività si articolano in sei Tavole rotonde (lotta alla criminalità organizzata, economia-turismo-cooperazione fra piccole e medie imprese, ambiente, trasporti e comunicazioni marittime, cultura e cooperazione inter-universitaria). Le sei Tavole rotonde coprono i settori cruciali per lo sviluppo e la sicurezza dei Paesi aderenti all\'Iniziativa. Attualmente la presidenza è detenuta dalla Grecia; nel 2009 subentrerà l\'Italia.



Mare Adriatico e Mar Ionio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 ottobre 2008 - 928 letture