counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fano: ecuadoriana uccisa a martellate, il sospetto assassino tenta il suicidio

48' di lettura
1715

omicio rosciano

E\' stata trovata morta, uccisa a martellate in un appartamente a Rosciano di Fano (PU). La vittima, Sofia Margarita Varela Freire è un\'ecuadoriana di 22 anni, che nella vita era badante di giorno e entreneuse in un locale notturno di sera.

L\'omicidio risale alla notte tra giovedì e venerdì. L\'indiziato, responsabile dell\'omicidio di un dentista di 42 anni che aveva una relazione con la vittima, ha tentato il suicidio gettandosi contro un tir in A14.

La tragedia si sarebbe consumata, secondo una prima ricostruzione dei fatti, durante una violenta lite tra i due amanti all\'interno dell\'abirtazione dell\'uomo dove conviveva con la vittima. Raffaele Caposiena, un dentista fanese di 42 anni originario dell\'Abruzzo, avrebbe ucciso la ragazza con martellate sulla testa. Rendendosi subito conto di ciò che era successo e vedendo la ragazza a terra piena di sangue, è impazzito dalla disperazione.


Il delitto si è quindi legato ad un\'altra tragedia. Nella stessa notte infatti, verso le 2:30 Raffaele Caposiena ha tentato di uccidersi lanciandosi con la sua Mercedes contro un tir lungo l\'A14 nel tratto tra Fano e Pesaro. L\'uomo si trova ora ricoverato nell\'ospedale di Pesaro, in prognosi riservata, per il trauma riportato dopo il tentato suicidio.


La lite, secondo le prime indagini della squadra mobile di Pesaro, diretta da Andrea Massimo Zeloni e coordinate dal pm pesarese Silvia Cecchi, sarebbe stata scaturita dalla richiesta dell\'uomo alla ragazza di lasciare il suo lavoro di ballerina. L\'uomo, a quanto sembra, era ossessionato da tempo dalla ragazza.


Il corpo della ragazza, che lavorava al \"Bolero\", unnight club di Fano, è stato trovato venerdì mattina intorno alle 9.30 dalla donna delle pulizia. La ragazza era, vestita, davanti alla tv accesa, sul divanodell\'appartamento dove aveva convissuto con Caposiena. L\'uomo intanto, seppure ricoverato in ospedale, non ha mai perso conoscenza ed è già stato sentito dagli investigatori.


... omicio rosciano
... omicio rosciano
... omicio rosciano
... omicio rosciano


omicio rosciano

Questo è un articolo pubblicato il 30-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 agosto 2008 - 1715 letture