counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Corinaldo: entro settembre completato l\'impianto di compostaggio

2' di lettura
1097

marcello mariani

Entro settembre saranno completati i lavori di realizzazione dell\'impianto di trattamento della frazione umida dei rifiuti solidi urbani adiacente alla discarica strategica di Corinaldo. È quanto annunciato dall\'assessore provinciale all\'Ambiente Marcello Mariani, nell\'illustrare la relazione d\'indirizzo recentemente approvata dalla giunta provinciale.

L\'impianto, che entrerà in funzione entro il mese di ottobre dopo il collaudo ed il completamento delle prassi amministrative, sarà in grado di trattare un quantitativo annuo di 30 mila tonnellate di frazione umida dei rifiuti.


Il trattamento, che consentirà la produzione di compost utilizzabile in ambito agricolo, consiste in un ciclo di maturazione aerobica dei rifiuti umidi su una serie di letti aerati collocati all\'interno di spazi chiusi denominati aie, posti costantemente in depressione per evitare fenomeni odorigeni.



\"Il Consorzio Cir33 che ha realizzato l\'impianto - afferma l\'assessore Marcello Mariani - ha già registrato manifestazioni di interesse per il compost prodotto, sia da parte di associazioni che di imprenditori agricoli, segno della possibilità concreta di sviluppare un ciclo virtuoso intorno a questa filiera\".



Da registrare che sul compostaggio domestico un notevole interesse è stato mostrato anche da parte dei cittadini. Infatti sono oltre 2000 i composter già consegnati nel solo territorio del Consorzio Cir33 con evidenti vantaggi in termini di risparmio sia sulla raccolta che sul trattamento, in quanto con l\'utilizzo del composter le famiglie \"trattano\" direttamente nel proprio giardino l\'umido prodotto.



\"Alla luce di questi primi incoraggianti risultati, la Provincia di Ancona - annuncia l\'assessore Mariani - sta promuovendo un programma di \"compostaggio domestico\" su tutto il territorio con consistenti investimenti sia nel 2008 che nel 2009\". \"Le proiezioni dei numeri della raccolta differenziata, numeri reali in quanto sperimentati nel nostro territorio in 17 comuni delle valli del Misa e del Nevola - sottolinea l\'assessore Mariani - nonché il quadro sopra definito delle potenzialità dell\'impianto del CIR 33, ci fanno pensare di poter giungere, con il programma di \"compostaggio domestico\", a completare il fabbisogno di trattamento per la frazione umida dei rifiuti solidi urbani dell\'intero territorio provinciale\".




\"Anche per non incorrere nelle pesanti sanzioni comunitarie, e per contenere i costi che i cittadini affrontano - conclude Mariani - è indispensabile a questo punto procedere senza indugio con la realizzazione dell\'impianto di trattamento della frazione secca indifferenziata ad Ancona, secondo un\'ottica d\'ambito provinciale unico, con la logica di ottimizzare la movimentazione dei rifiuti, riducendo l\'impatto economico ed ambientale dei trasporti\".



marcello mariani

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 08 agosto 2008 - 1097 letture