counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Giaccaglia sul turimo: nessuna penalizzazione per la costa

2' di lettura
709

Gianni Giaccaglia|

\"Le risorse che mettiamo a disposizione per il turismo nella regione non seguono criteri privilegiati per la costa o l\'entroterra. Nessuna discriminazione verso il turismo balneare, quindi, ma massima valorizzazione dei sistemi turistici locali, individuati in base alla legge\".

Gianni Giaccaglia, assessore regionale al Turismo, interviene nel dibattito sollevato da alcuni operatori su tempi e risorse dedicate al settore e chiarisce come i bandi approvati individuano quali interlocutori privilegiati i sistemi locali. \"Da questi attendiamo proposte progettuali - sottolinea Giaccaglia - secondo le priorità che i singoli sistemi riterranno di dare. Ad oggi non sono pervenuti progetti, non è quindi possibile affermare che la costa viene penalizzata a favore dell\'entroterra. E non è di certo addebitabile alla Regione il fatto che nelle realtà di Macerata e Ascoli non siano stati ancora avviati sistemi locali, né il fatto che, in mancanza di essi, i singoli comuni non si accordino su priorità e progetti da presentare\".


Per quanto riguarda invece i tempi, Giaccaglia ricorda che \"purtroppo l\'iter amministrativo che porta all\'approvazione del Piano promozionale è articolato e complesso, ma da parte della Giunta regionale c\'è un forte impegno ad approvare il piano 2009 entro l\'anno in corso. Non solo, come emerso dall\'incontro con le categorie di due settimane fa, sarà opportuna l\'individuazione di un \"brand\" Marche in grado di veicolare, in modo chiaro ed efficace le eccellenze dell\'offerta turistica, così come potenziare l\'Osservatorio per meglio conoscere la realtà dei mercati nazionali e internazionali e, quindi, orientare la strategia di marketing e di comunicazione. Prioritaria anche la qualificazione del patrimonio ricettivo regionale, privilegiando strumenti efficaci di incentivazione, come quelli avviati con la Banca Europea per gli Investimenti, assieme alla piena applicazione dell\'articolo 19 della legge regionale 9 del 2006, relativo alle deroghe urbanistiche finalizzate al miglioramento dei livelli di classificazione delle strutture ricettive alberghiere\".


Per sostenere le imprese turistiche, le risorse dei bandi aperti in questo periodo non sono le uniche a disposizione. Per i progetti di qualificazione delle strutture ricettive saranno utilizzabili anche le risorse provenienti dal Fondo Aree Sottoutilizzate (F.A.S.) e dal P.O.R. Marche 2007-2013


Gianni Giaccaglia|

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 luglio 2008 - 709 letture