counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Senigallia: Mandolini, volevo solo spaventarla

1' di lettura
1491

renzo mandolini

Prime notti in carcere per Renzo Mandolini, l\'assassino di Francesca Lorenzetti, la donna uccisa giovedì davanti al posto di lavoro.

Dopo i primi interrogatori effettuati dal pm Paolo Gubinelli, Renzo Mandolini avrebbe affermato di ricordare poco o nulla di quanto successo quella mattina. Secondo la ricostruzione fatta dall\'uomo, marcoledì mattina era andato all\'ufficio postale di Via delle Viole per parlare con l\'ex compagna cercando una soluzione ai problemi, soprattutto di carattere economici, che lo avevano colpito negli ultimi mesi. Con se aveva un coltello da cucina. Ad un tratto avrebbe perso la testa colpendola due volte, la prima al costato trafiggendo fegato ed aorta e successivamente alla schiena, lacerando un polmone.

Il legale dell\'uomo, l\'avvocato Marco Manfredi, sta lavorando affichè al suo assistito vengano convalidati gli arresti domiciliari e venga predisposta una perizia psichiatrica per provare l\'incapacità di Mandolini di intendere e volere al momento della tragica aggressione.


renzo mandolini

Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 luglio 2008 - 1491 letture