counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Senigallia: uccide a coltellate l\'ex moglie, in carcere Renzo Mandolini

3' di lettura
3253

Francesca Lorenzetti

Renzo Mandolini, noto fisioterapista senigalliese di 55 anni, ha accoltellato mortalmente giovedì mattina l\'ex moglie Francesca Lorenzetti proprio davanti all’ufficio postale di via delle Viole.

Il fatto è accaduto intorno alle 8. Francesca Lorenzetti, vice direttore dell\'ufficio postale di via delle Viole, qualche minuto dopo aver aperto la filiale, dalla vetrata ha scorto l\'ex marito e ha avvertito i colleghi. \"Esco un momento per parlargli\". La discussione subito si è animata fino al punto che diversi testimoni hanno sentito Renzo Mandolini gridare: \"Adesso basta, mi hai rovinato la vita\". E la tragedia si è consumata in pochi istanti.

L\'uomo ha estratto dalla tasca un coltello con cui ha colpito la ex moglie alla spalla e al petto. La donna è caduta riversa in una pozza di sangue sul marciapiede, davanti all\'ufficio postale. Subito i colleghi di Francesca e alcuni residenti sono corsi fuori e tra le grida ed hanno allertato il 118. Nonostante l\'arrivo tempestivo sul posto, per la donna non c\'è stato nulla da fare. E\' morta durante il trasporto in ospedale. Renzo Mandolini invece è rimasto sul luogo del delitto, seduto sul muretto e con lo sguardo fisso nel vuoto fino all\'arrivo della Polizia cui si è consegnato senza opporre resistenza. Un movente di tipo economico, forse legato all\'assegna di mantenimento, sarebbe stato alla base dell\'ennesimo litigio tra i due ex coniugi poi sfociato in tragedia.


La notizia dell\'efferato delito ha subito fatto il giro della città, dove entrambi erano molto conosciuti.

Noto e stimato fisioterapista lui, apprezzata vice direttrice delle poste lei. Renzo Mandolini, 55 anni, e Francesca Lorenzetti, 53 anni, si erano sposati una trentina di anni fa. Un matrimonio dal quale sono nati tre figli, Lucia, Serena e Lorenzo, di 27, 22 e 20 anni ma la convivenza tra i due si è fatta sempre più difficile fino alla decisione della separazione, avvenuta una decina di anni fa. Da allora le vite dei due si sono separate, ma solo sentimentalmente. A tenere infatti i due ancora “legati” sarebbero stati i continui dissapori per questioni economiche.


Mandolini è un noto professionista, molto conosciuto in città dove anni fa aprì il centro “La fisioterapica\', in via Cavour. Nel suo curriculum vanta anche la partecipazione nello staff tecnico alle Olimpiadi di Torino 2006. Dopo la separazione di due ex coniugi avevano coltivato nuove relazioni e Mandolini si era trasferito per alcuni a vivere a Cuba dove aveva aperto un baretto sulla spiaggia e dove aveva conosciuto la sua attuale compagna, dalla quale ha avuto due bambini, di 2 e 4 anni. Pochi anni fa però la decisione di tornare a vivere a Senigallia insieme alla nuova famiglia. Di recente Mandolini e la Lorenzetti hanno anche messo in vendita la loro prima casa in via Cherubini, tanto che da pochi mesi la vittima si era trasferita nella sua nuova casa a borgo Passera.


La stessa Lorenzetti era un\'apprezzata dirigente e dopo aver lavorato per diversi anni nella filiale di via Tevere, era stata promossa vice-direttrice dell\'ufficio postale di via delle Viole.



Saranno i servizi sociali del comune a prendersi cura dei due figlioletti che Mandolini ha avuto dalla sua nuova compagna cubana. Giovedì mattina l\'assessore Fabrizio Volpini si è recato personalmente nell\'abitazione della donna che, seppure sotto shock, è apparsa piuttosto lucida. “Cosa farò adesso?”. Una richiesta di aiuto che ovviamente è stata subito accolta dal Comune che sosterrà in ogni modo la donna e i figli. Proprio i due piccoli, ieri mattina, sono stati accolti in casa da alcuni vicini mentre la madre è stata accompagnata in commissariato per il rilascio della sua testimonianza. I due piccoli sono apparsi agli assistenti sociali tranquilli e sereni, non avendo avuto modo di capire quanto accaduto.



... omicidio via delle viole
... renzo mandolini


Francesca Lorenzetti

Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 luglio 2008 - 3253 letture