counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ancona: tesi in inglese per l\'Università Politecnica delle Marche

2' di lettura
1758

gaiamicucci|

All\'Università Politecnica delle Marche per la prima volta una tesi in lingua inglese per una laurea specialistica in Infermieristica e Ostetricia. Il 21 luglio verrà discussa la tesi al Polo didattico di Torrette

E’ stata davvero utile, l’esperienza che hanno fatto gli studenti di Medicina di Ancona all\'Università di Liverpool e negli ospedali britannici, nell’ambito del progetto elaborato dal professor Mauro Barchiesi con i suoi colleghi di Liverpool. Nell\'aprile scorso, il progetto aveva coinvolto gli studenti delle Lauree Specialistiche in Fisioterapia e in Scienze Infermieristiche e Ostetriche della Facoltà di Medicina di Ancona. Una studentessa del gruppo, Gaia Amicucci del corso di laurea specialistica in Infermieristica, ha tratto dall’esperienza l’idea di lavorare per la sua tesi a uno degli argomenti che l\'avevano più interessata nel suo viaggio nella sanità britannica. Il tema è “How to measure Blood PH.”, essendo lei stessa impegnata nelle cure domiciliari alle dipendenze dell\'unità ospedaliera di Chiaravalle e a diretto contatto con i pazienti.


Con il pieno appoggio all\'iniziativa da parte del suo docente, ha così iniziato a scrivere la tesi in inglese, la prima del corso di laurea specialistica in Scienze Infermieristiche e Ostetriche dalla data della sua costituzione. Il 21 luglio, dunque, si assisterà alla discussione della tesi dal titolo “Blood gas analysis. From Law to best practice” completamente in Medical Clinical English, con un linguaggio scientifico complesso ma altresì affascinante. È questo l\'inizio di un percorso che mette gli studenti in grado di confrontarsi negli ambiti della ricerca e del miglioramento qualitativo dell\'offerta sanitaria che non può che riflettersi positivamente sul paziente preso in carico dall\'unità ospedaliera o dalla struttura clinica di riferimento. Inoltre questo non fa che dare credito alla graduatoria appena pubblicata da un noto giornale economico italiano: dati statistici alla mano l\'UnivPM risulta la prima università nelle Marche e tra le migliori in Italia per la qualità dell\'offerta accademico-formativa e per i servizi agli studenti, un premio per il lavoro di tutti quanti vi operano.


Ovviamente non è che un punto di partenza – commenta il professor Barchiesi - Abbiamo lavorato per mesi e preparato insieme ai colleghi della Facoltà di Medicina delle Università di Liverpool e Granada un nuovo progetto, sostenuto dall\'Unione Europea, per la formazione e i servizi didattici online in ambito universitario e rivolto agli studenti delle professioni sanitarie. Si cerca di investire sulla ricerca rivolta alla crescita dell\'offerta formativa, supportata dalla migliore tecnologia al servizio degli studenti”. Insieme al docente, nel progetto europeo interuniversitario, partecipa, con la sua grande professionalità ed esperienza la professoressa Maria Giovanna Danieli del medesimo corso di laurea ed il professor Armando Gabrielli, responsabile del Corso e del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche da lui stesso abilmente diretto ai massimi livelli nella ricerca medico-clinica.





gaiamicucci|

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 luglio 2008 - 1758 letture