La Regione aderisce al progetto europero per l\'immigrazione

immigrazione 1' di lettura 01/07/2008 - Analizzare il ruolo dell\'immigrazione qualificata dall\'Africa subsahariana e le possibili ricadute di sviluppo sui paesi d\'origine.

È l\'obiettivo del Programma comunitario di cooperazione per la migrazione e l\'asilo, al quale la Regione Marche intende aderire insieme alle Università di Urbino e Udine. Su proposta dell\'assessore all\'Immigrazione, Marco Amagliani, la Giunta regionale ha deliberato la propria partecipazione al progetto.


la collaborazione è necessaria per conseguire il finanziamento previsto dal bando europeo. \"La Regione Marche e i due Atenei - sottolinea Amagliani - intendono focalizzare i rapporti fra migrazione e le possibili ricadute sui contesti di origine, prevenendo l\'immigrazione clandestina e studiando le modalità di trasferimento delle rimesse dei migranti in Italia verso l\'Africa subsahariana. La Regione, inoltre, favorirà la diffusione del progetto tra gli enti locali e le associazioni di migranti presenti nel territorio marchigiano\". Il progetto ha una validità triennale.


Una volta approvato dal Commissione europea, si avvarrà delle collaborazioni di ministeri e università africane, oltre che di associazioni di stranieri in Italia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 luglio 2008 - 802 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica





logoEV