Pesaro: mancano i soldi per la manutenzione delle strade

palmiro ucchielli 2' di lettura 31/05/2008 - Una storia infinita ancora senza sbocco. Le Province hanno ricevuto nuove competenze ma non le risorse necessarie. Il principale nodo da sciogliere resta quello delle strade “ereditate” dall’Anas.

Lavori di manutenzione, opere di ammodernamento e investimenti strutturali. Per fare tutto questo alle Amministrazioni mancano i fondi necessari. Perché non sono stati ancora trasferiti dal vecchio gestore.


E così Palmiro Ucchielli nella doppia veste di presidente Upi Marche e presidente della Provincia di Pesaro Urbino ha scritto al ministro delle infrastrutture e dei trasporti Altero Matteoli per aprire un tavolo di confronto tra Governo e Unione delle Province e ridefinire i contributi finanziari. “Da parte di molti colleghi presidenti di Provincia - scrive Ucchielli - mi arrivano considerazioni allarmate sulla grave insufficienza di risorse che ha seguito il trasferimento delle competenze alle Amministrazioni provinciali per la gestione delle ex strade statali. E infatti è inaccettabile che il Governo si trattenga risorse per competenze passate ad altri.\"


Centinaia di chilometri, numerosi viadotti, ponti e gallerie, insieme a un traffico veicolare in continua crescita, richiedono un livello di attenzione e intervento tanto elevato da parte di chi gestisce la cui onerosità appare completamente scollegata dalle disponibilità finanziarie degli enti. “Si pone quindi un doppio problema: il primo, fondamentale, legato alla sicurezza di chi viaggia, il secondo, certamente non meno importante, riguarda la manutenzione di un patrimonio pubblico, strategico, che ci permette di restare ai primi posti nel mondo tra i Paesi economicamente sviluppati“ .


Pertanto, nel trasmetterle l’ordine del giorno votato all’unanimità dal Consiglio provinciale della Provincia di Pesaro e Urbino, chiedo che venga aperto un tavolo di confronto, tra Governo e Upi nazionale, per ridefinire i finanziamenti adeguati al fine di garantire standard accettabili di sicurezza e manutenzione ordinaria e straordinaria, oltre ai necessari investimenti annuali e pluriennali per gli interventi di ammodernamento viario ormai resisi inderogabili per le ex strade statali”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 31 maggio 2008 - 803 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, palmiro ucchielli, Provincia di Pesaro ed Urbino





logoEV