counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Marotta: aggrediscono e derubano un marocchino alla stazione

1' di lettura
927

stazione
I Carabinieri di Marotta e Mondolfo hanno tratto in arresto alla stazione ferroviaria di Marotta un 27 enne tunisino, pregiudicato, clandestino, con l\'accusa di rapina aggravata effettuata insieme ad altri due connazionali.
L.B, il tunisino che è stato arrestato, dopo un litigio con un 32 marocchino, S.Y, lo ha aggredito con calci e pugni e poi lo ha derubato sottraendogli il telefono cellulare. L\'uomo dopo la rapina è fuggito lungo i binari della ferrovia insieme agli altri due complici, H.S e J.S di 21 e 19 anni, entrambi clandestini e pregiudicati.


I Carabinieri sono arrivati alla stazione chiamati da alcune persone presenti sul fatto, mentre una pattuglia del radiomobile di Fano è andata a Metaurilia in direzione dei tre fuggitivi.


Il marocchino aggredito e derubato ha descritto i tre agli agenti permettendogli di arrestare nella zona sud di Marotta uno di loro, L.B, detenuto ora nel carcere di Pesaro, e recuperare la refurtiva.
Gli altri due sono stati denunciati a piede libero e sono ora ricercati dai carabinieri di Fano.


stazione

Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 maggio 2008 - 927 letture