Giaccaglia: \'Obiettivo della Task force è dare ulteriori opportunità di crescita\'

gianni giaccaglia 2' di lettura 28/05/2008 - Parte domani a Lipetsk e si protrae fino al 30 maggio la tredicesima sessione della Task force italo - russa su distretti e piccole e medie imprese. Gianni Giaccaglia, anche in qualità di titolare del coordinamento della commissione Attività produttive della Conferenza Stato - Regioni, parteciperà all\'evento e guiderà la delegazione marchigiana.

\"L\'esperienza italiana e della nostra regione - osserva Giaccaglia - dimostrano che la crescita dell\'economia negli ultimi anni è stata trainata soprattutto dai distretti e dalle piccole e medie imprese che vi operano. Il distretto rappresenta un modello di aggregazione, in cui il gioco di squadra risulta molto valido soprattutto perchè permette alle imprese di superare il proprio limite dimensionale e di affrontare con successo la concorrenza internazionale.


Oggi puntiamo su innovazione e internazionalizzazione nei distretti, realtà che incidono fortemente sull\'andamento dell\'economia regionale, rappresentando l\'81% dei sistemi locali e occupando il 73,4% di addetti. Obiettivo della Task force è dare ulteriori opportunità di crescita, mettendo a frutto i reciproci vantaggi che derivano dalla collaborazione tra territori. Dopo la positiva esperienza del distretto della meccanica a Lipetsk, lavoriamo assieme all\'Associazione Marche - Russia alla nascita di un nuovo polo a Dmitrov, basandoci sul ruolo di supporto e impulso svolto dal centro servizi Meccano. Per poi definire le linee di cooperazione commerciale tra regioni italiane e russe per la promozione del made in Italy\".


Fanno parte della delegazione marchigiana Sviluppo Marche - Svim spa, Centri servizi, Istituzioni, associazioni di categoria e rappresentanti di imprese. Domani la delegazione sarà ricevuta dalle autorità locali russe, mentre giovedì si terranno incontri bilaterali e visite a poli produttivi e aziende. Prenderanno parte all\'evento rappresentanti del Ministero russo dello Sviluppo economico e del commercio, dell\'Agenzia federale per la gestione delle zone economiche speciali, della Rappresentanza commerciale della Federazione russa in Italia e di diverse regioni russe.


Le Marche sono al quarto posto tra le regioni italiane per interscambio commerciale con la Federazione russa. L\'attività sul fronte dell\'internazionalizzazione della Regione Marche è intensa. Tra le ultime iniziative, quella presentata durante la precedente sessione della Task force tenuta a Napoli. La Regione Marche - in collaborazione con le Regioni Veneto, Campania ed Emilia Romagna - ha presentato un progetto molto apprezzato e inerente il made in Italy in Russia. Un approccio focalizzato sulla cooperazione interregionale nei distretti del legno/mobile, dell\'agro/industriale e della moda/Fashion.


Le relazioni tra Marche e Russia non riguardano però solo l\'economia e coinvolgono anche il mondo della ricerca, delle università e della cultura: come nel caso del recente progetto \"Make Culture!\" cofinanziato con fondi europei.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 28 maggio 2008 - 790 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, gianni giaccaglia





logoEV