Pesaro: sicurezza stradale, premi alle idee dei giovani

cento idee 1' di lettura 23/05/2008 - Più notai nella provincia di Pesaro Urbino: le sedi salgono da 33 a 45. È stato uno dei fronti della sua “battaglia” parlamentare nella precedente legislatura. E ora, da deputato bis appena insediato, Massimo Vannucci raccoglie i frutti della cosiddetta “missione notai”.

Un pressing per riorganizzare l’attività e gli organici e soprattutto per aumentare le sedi perché, aveva sollevato più volte la questione l’onorevole eletto nel collegio marchigiano, \"dei 6.300 presìdi notarili italiani solo 4.700 sono coperti, mancano titolari, non vengono fatti concorsi, il servizio è inadeguato e le parcelle sono sempre più care… se invece c’è concorrenza scendono anche i prezzi\". E così, a pochi giorni dal debutto del nuovo Governo, il provvedimento non si è fatto attendere. Un decreto del ministro della Giustizia (28 aprile 2008) ha aumentato le sedi notarili e messo una marcia in più ai concorsi.


In provincia di Pesaro Urbino i presìdi passano da 33 a 45. Ecco la nuova mappa: 3 notai in più a Fano (da 7 a 10), uno in più a Pesaro (da 11 a 12), uno in più a Urbino (da 2 a 3), 2 in più a Urbania (da 1 a 3), uno in più a Gabicce Mare (da 1 a 2) e uno in più a Mondolfo (da 1 a 2). Sono state inoltre istituite 3 nuove sedi notarili a Fermignano, Saltara e Sant’Angelo in Lizzola.
Si è deciso infine di velocizzare i concorsi già banditi per la copertura delle sedi vacanti e sguarnite. Soddisfatto l’onorevole Massimo Vannucci per il risultato raggiunto \"nell’interesse della comunità e della categoria\".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 maggio 2008 - 643 letture

In questo articolo si parla di attualità, cento idee





logoEV