Civitanova: ruba per pagarsi il \'gratta e vinci\'

gratta e vinci 1' di lettura 22/05/2008 -

Una giovane mamma è stata denunciata perchè, vittima dell\'ossessione per il gioco, si era improvvisata ladra, commettendo almeno 10 furti



Una ragazza di 24 anni, mamma di un bambino è stata denunciata, con l\'accusa di furto aggravato e continuato. Era diventata ladra per giocare al \"gratta e vinci\". Da qualche tempo in città erano stati messi a segno strani furti. Da alcune chiese, studi medici ed abitazioni erano scomparsi soldi e portafogli. La curiosità è che le vittime dei furti sono tutte conoscenti tra loro.


In particolare alcune denunce sono state presentate ai carabinieri di Recanati. La donna un giorno ha riportato in caserma due portafogli, dicendo di averli trovati per caso. I carabinieri hanno voluto approfondire le modalità del ritrovamento, ma la ragazza ha fornito delle spiegazioni piuttosto fantasiose. Alla fine è venuta fuori la verità: la giovane rubava i portafogli di amici e conoscenti per pagarsi il \"vizio\" del gioco, comprando una grande quantità di tagliandi del \"gratta e vinci\" con cui poi tentava la sorte.






Questo è un articolo pubblicato il 22-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 maggio 2008 - 776 letture

In questo articolo si parla di cronaca, civitanova, monia orazi, gratta e vinci, denuncia per furto





logoEV